Home / BLOG / Sei infinite sfumature di ironia…

Sei infinite sfumature di ironia…

Sei infinite sfumature di ironia…
Penso che tutti siamo rimasti colpiti dal divieto che il numero massimo di ospiti in casa causa pandemia può essere sei. Già il numero sei che deriva dall’indoeuropeo sueks, in latino sex in gotico saihss. Ma poi che cosa è il sei se non il numero naturale dopo il cinque e prima del sette, è questa la sua colpa per essere indicato come numero massimo per prevenire la pandemia tra le domestiche mura? Secondo Sant’Agostino il sei è un numero perfetto di per sé, e non perché Dio ha creato il mondo in sei giorni; piuttosto è vero il contrario. Dio ha creato il mondo in sei giorni perché questo numero è perfetto, e rimarrebbe perfetto anche se l’opera dei sei giorni non fosse esistita. Forse darà per questo? Mah, mistero! Del sei si può dire che è un numero pari, e che ne derivano parecchi lemmi come esagono, senario, sestante, sesterzio, sestetto, sestina in lirica, e anche molti toponimi di città come Sesto Calende. Sesto Campano, Sesto Fiorentino, Sesto San Giovanni, Sestu. Riprendo nel dire che sei è un numero composto coi seguenti divisori 1,2,3,6 insomma un numero perfetto. Secondo i matematici il sei non è solo un numero perfetto è multiperfetto. Il sei per la geometria è il terzo numero triangolare ed il primo numero esagonale. Sicuramente per fare i difficili si può dire che è un numero strettamente non palindromo. Certo mi direte che sono sei le facce del cubo e anche sei i lati dell’esagono. E’ talmente famoso il sei che delle comete e degli asteroidi ed una galassia della costellazione di Andromeda portano questo numero nella loro sigla. In ebraico, siriaco e arabo è la sesta lettera waw che è associata al numero sei con il significato letterale di gancio, lancia e allora forse inizio a capire perché in molte squadre della Nba, pallacanestro in America, e nel calcio italiano è stato ritirato in omaggio a giocatori famosi della squadra e sei sono i giocatori di una squadra di Hochey di ghiaccio, sei sono i giocatori di una squadra di Pallavolo! Infine chi può dirmi come fanno a stare in casa per cena dopo una giornata di lavoro in miniera i sette nani? Cribbio! E si, in media stat virus….
Favria, 21.10.2020 Giorgio Cortese

Il nostro compito nella vita certi giorni non è solo di trionfare, ma di a cadere serenamente per poi rialzarci.

Commenti

Blogger: Giorgio Cortese

Giorgio Cortese
Vivere con ottimismo

Leggi anche

SCIOLZE. Cagno: “Opposizione troppo accomodante: mi dimetto!”

Dopo più di un anno dal primo insediamento nel nuovo consiglio comunale, la consigliera di minoranza …

Caro Babbo Natale…

Caro Babbo Natale, come tutti gli anni si sta avvicinando il Santo Natale, spero che …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *