Home / In provincia di Torino / Sciopero a La Sentinella per il taglio di cinque poligrafici
Crisi editoria
giornali

Sciopero a La Sentinella per il taglio di cinque poligrafici

I giornalisti della Sentinella del Canavese, riuniti in assemblea nel pomeriggio di lunedì 18 novembre, hanno discusso il piano di riorganizzazione delle attività poligrafiche presentato il 13 novembre dall’editore, Gedi News Network. Il piano prevede un esubero complessivo, nelle 15 testate del gruppo, di 121 lavoratori poligrafici.

La ricaduta su La Sentinella del Canavese è pesantissima, perché prevede la chiusura del punto poligrafico dal primo gennaio 2020 con il coinvolgimento di 5 poligrafiche su 5, con il ricorso alla cassa integrazione a zero ore.

I giornalisti della Sentinella del Canavese sono assolutamente contrari al progetto di cancellazione del punto poligrafico di Ivrea.

Le lavoratrici poligrafiche sono da sempre al fianco dei giornalisti in tutte le fasi di confezionamento del giornale e del sito. Il piano, per Sentinella, significa che il giornale non avrà più un servizio di accoglienza, ma non solo.

I giornalisti vedranno, infatti, molto limitate le possibilità di intervento sulle pagine. L’assenza di personale poligrafico avrà un impatto importante anche sull’organizzazione di eventi per la comunità dei lettori, che stanno riscuotendo molto successo.

In generale, se il taglio venisse confermato, la Sentinella che i lettori sono abituati a conoscere, rischia di non essere più la stessa.

Per la nostra testata, da più di cento anni leader nell’informazione sul territorio, il taglio dell’intero presidio poligrafico rappresenta in concreto un grande impoverimento delle professionalità a disposizione del giornale.

I giornalisti sono consapevoli della difficoltà del mercato editoriale ma un taglio drastico, come è stato deciso, in un momento in cui si richiedono ulteriori sforzi alla redazione sul fronte web e dei contenuti su carta, impoverirebbe tout court La Sentinella.

Tutto ciò premesso, l’assemblea dei redattori ha indetto una giornata di sciopero per martedì 19 novembre, all’interno di un pacchetto di tre giorni consegnato al fiduciario di redazione.

Lo sciopero di martedì 19 viene indetto in solidarietà con l’astensione dal lavoro proclamata per la stessa giornata dal personale poligrafico di Ivrea.

Nella giornata di martedì 19 il sito web della Sentinella non sarà aggiornato.

I giornalisti della Sentinella auspicano un confronto franco e costruttivo con l’azienda e con il direttore responsabile affinché prendano seriamente in esame di salvare il punto poligrafico e di considerare la peculiarità del nostro giornale, in edicola tre volte a settimana e con un aggiornamento quotidiano del sito internet.
In attesa del confronto, la redazione dei giornalisti valuterà l’astensione da qualsiasi nuova iniziativa editoriale.

Il fiduciario di redazione

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

IVREA. Laboratori lager, 150 euro mese per lavorare come schiavi

Condizioni di lavoro disumane, paghe da fame, turni massacranti. Una trentina di operai, cinesi, italiani …

polfer

CHIVASSO. Furti rame su tratte Fs, tre denunce in Piemonte

Diciannove ispezioni, 62 persone controllate, tre denunce. Sono i numeri del settore piemontese di Oro …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *