Home / Sport / Altri Sport / SCHERMA. Navarria vince il Grand Prix FIE a Doha
Mara Navarria

SCHERMA. Navarria vince il Grand Prix FIE a Doha

L’urlo di vittoria, lo sguardo al cielo, le lacrime e l’abbraccio corale. Questi i quattro flash che immortalano il secondo successo in carriera di Mara Navarria che vince il Grand Prix FIE di spada femminle a Doha. Alla stoccata del 15-12 contro la tedesca Britta Heidemann, c’è spazio solo per le tante lacrime di commozione, nel ricordo del suo maestro, Oleg Pouzanov, scomparso nella notte tra giovedi e venerdi.

Tolta la maschera, Mara Navarria svela le lacrime ed indica il lutto al braccio con cui tutti gli azzurri in gara hanno voluto ricordare il maestro Pouzanov. La gioia del successo, il primo in una gara Grand Prix, si unisce alle lacrime copiose ed in un abbraccio corale di tutto il gruppo italiano e soprattutto dell’amica Francesca Quondamcarlo, con cui Mara Navarria ha condiviso il maestro russo. Strepitosa la prestazione dell’azzurra che conquista punti preziosi per scalare la classifica internazionale. Dopo la fase di qualificazione di ieri, Mara Navarria ha esordito superando il primo match di giornata contro Tatiana Gudkova per 15-12, superando poi la francese Maureen Nisima col punteggio di 15-10. A seguire ha avuto la meglio sulla compagna di squadra, Francesca Quondamcarlo per 15-11 al termine di un derby condizionato dalla commozione del ricordo del maestro di entrambe, Oleg Pouzanov. Ai quarti di finale l’atleta friulana ha vinto l’assalto contro la tedesca Imke Duplitzer col punteggio di 15-13, “vendicando” così le compagne di Nazionale Bianca Del Carretto e Rossella Fiamingo, sconfitte dalla tedesca rispettivamente nel turno delle 16 per 15-13 e, nel turno delle 32 col punteggio di 15-8.

In semifinale è poi giunto il successo per 15-10 contro la russa Tatiana Logunova, che ha aperto le porte della finalissima e quindi del trionfo. “Oggi ho fatto quello che avrebbe voluto il Maestro – è il commento dell’azzurra al termine della gara -. Sono riuscita dopo tanto tempo a tirare bene ed a mantenere “la testa sul collo” come diceva lui. Devo ringraziare tante persone, ma oggi questo successo è tutto per Oleg”. Per ciò che concerne le altre azzurre, stop nel turno delle 16 per Francesca Quondamcarlo e Bianca Del Carretto, mentre l’iridata Rossella Fiamingo si era fermata nel tabellone delle 32.  Ad uscire di scena nel primo turno di giornata invece erano state Alberta S antuccio, Camilla Batini, Giulia Rizzi e Luisa Tesserin.  La prima è stata sconfitta per 15-11 dall’estone Lehis, Camilla Batini si è arresa alla portacolori di Hong Kong, Man Wai Vivian Kong col punteggio di 15-12, Giulia Rizzi ha perso il match contro l’altra estone Kirpu per 11-10, mentre Luisa Tesserin è stata superata per 15-12 dall’ungherese Emese Szasz.

Si era conclusa la prova di Brenda Briasco, sconfitta dalla russa Andryushina per 15-12, di Federica Santandrea, superata nel derby azzurro da Giulia Rizzi per 15-10, di Francesca Boscarelli, eliminata nel primo turno del tabellone ad eliminazione diretta, dalla brasiliana Takacs per 15-13, mentre la quarta azzurra, Marta Ferrari, era uscita di scena dopo la fase a gironi.

Commenti

Blogger: Glauco Malino

Glauco Malino
Tutti pazzi per lo sport

Leggi anche

La soddisfazione di Edoardo Savio del Team Bussolino Sport

MOUNTAIN BIKE. Edoardo Savio chiude quinto al Campionato Italiano XCO

Grande giornata ricca di emozioni per Edoardo Savio e i ragazzi del Team Bussolino Sport, …

Angry Wheels MTB alla Gran Paradiso Bike

MOUNTAIN BIKE. Tanti impegni per l’Angry Wheels MTB Trino

Tra la fine del mese di agosto e la prima metà di settembre l’Angry Wheels …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *