Home / Sport / Altri Sport / SCHERMA. Curatoli medaglia di bronzo nella sciabola ai Mondiali di Budapest

SCHERMA. Curatoli medaglia di bronzo nella sciabola ai Mondiali di Budapest

Arriva la prima medaglia azzurra ai Mondiali di scherma in corso a Budapest. Luca Curatoli ha vinto il bronzo nella sciabola: è stato sconfitto in semifinale dal sudcoreano Sanguk Oh con il punteggio di 15-11. Nei quarti aveva avuto la meglio per 15-12 contro il sorprendente canadese Shaul Gordon e prima aveva esordito vincendo per 15-7 il match contro il britannico Curtis Miller, proseguendo poi con il 15-8 con il quale ha sconfitto l’iraniano Mohammad Rahbari. Nel turno dei 16 aveva poi avuto ragione del georgiano Sandro Bazadze col punteggio di 15-10.

Stop agli ottavi di finale per Gigi Samele. Il foggiano, dopo aver avuto prima ragione per 15-13 del vietnamita Xuan Loi Nguyen e poi, sempre per 15-13, del russo Dmitriy Danilenko, è stato fermato dal sudcoreano Oh Sanguk col punteggio di 15-8. Si sono fermati invece nel turno dei 32 sia Aldo Montano che Enrico Berrè.L’olimpionico di Atene2004, dopo aver sconfitto il canadese Joseph Polossifakis col punteggio di 15-13, ha subìto una assai contestata stoccata del 15-14 contro l’ungherese Csanad Gemesi:Enrico Berrè, invece, ha esordito vincendo il match contro il tedesco Bjoern Huebner-Fehrer per 15-10, prima di essere fermato sul 15-13 dal romeno Tiberiu Dolniceanu.

Alberta Santuccio è stata la migliore delle azzurre nella gara di spada femminile. La spadista siciliana si è fermata solo alla stoccata del 15-14 messa a segno dall’italo-brasiliana Nathalie Moellhausen nell’assalto valido per approdare ai quarti di finale.
Era giunta agli ottavi dopo aver avuto ragione col punteggio di 13-9 della polacca Ewa Trzebinska ed aver sconfitto anche la testa di serie numero 7, la statunitense Courtney Hurley per 15-12. Si era fermata nel turno dei 32 invece Mara Navarria. L’iridata 2018, dopo la vittoria per 15-3 contro la thailandese Kayapat Meechai, è stata fermata dalla stoccata del 15-14 messa a segno dalla tedesca Alexandra Ndolo. Era stato “fatale” il primo assalto di giornata per Rossella Fiamingo. L’argento di Rio2016 è stata sconfitta al minuto supplementare per 12-11 dalla cubana Yamika Rodriguez Quesada, al termine di un match che aveva visto l’azzurra costretta a rincorrere nel punteggio l’atleta centroamericana, sino al 11-11 giunto allo scadere del tempo regolamentare.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

NUOTO. Europei 25 m; trionfo Quadarella, Caramignoli 3/a

Non delude le attese Simona Quadarella che conquista l’oro negli 800 stile libero agli Europei …

SCI ALPINO. Gli slalomisti azzurri si allenano in Val d’Isere

Venerdì 6 dicembre tornerà la Coppa del mondo di sci alpino con una tre giorni …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *