Home / Attualità / SAN VIGILIO DI MAREBBE. Sci: super Brignone “che gioia vincere in Italia”
Federica Brignone

SAN VIGILIO DI MAREBBE. Sci: super Brignone “che gioia vincere in Italia”

“Vincere in Italia e’ fantastico ed ancor di piu’ farlo con un ‘altra compagna di squadra sul podio”: eccola qua Federica Brignone, Fede per le compagne, che a 26 anni ha agguantato sulla difficile pista Erta di San Vigilio di Marebbe-Plan de Corones la sua terza vittoria in carriera. La figlia di Nina Quario, l’ex azzurra leader della valanga rosa, dopo essere stata prima nella manche iniziale ha compiuto un capolavoro nella più difficile seconda discesa, quando meta’ tracciato, quello sul ripido muro che da’ il nome alla pista, era tutto al buio (”ci vorrebbero dei riflettori”, ha suggerito non a caso dal parterre Alberto Tomba). Pur partita un po’ imbrigliata, l’azzurra si è scatenata in progressione sino ad accumulare un vantaggio di ben 55 centesimi sulla seconda. ”In questa stagione le cose in gigante non erano andate bene come avrei voluto – ha spiegato – e mentre in prova rendevo a dovere in gara non riuscivo a fare altrettanto. Avevo paura che mi succedesse anche stavolta, ma in questo mio fratello Davide, nella pausa tra le due discese, mi ha aiutato parecchio. Al via ho anche sentito che Marta era passata in testa e questo mi ha ancor più’ dato la carica”, ha detto raggiante la ragazza di Courmayer. Per Fede questa terza vittoria le porta il 14/o podio nel suo palmares ed in piu’ c’e’ l’argento mondiale del 2011 a Garmisch. La sua vittoria ha portato poi a 21 i podi italiani in questo scorcio di stagione ormai vicinissimo ai prossimi mondiali di St, Moritz per i quali Brignone ha staccato nel migliore dei modi il biglietto per fare parte del quartetto italiano di gigante. Il podio stagionale n. 22 per l’Italia e’ invece merito di Marta Bassino, solo 20 anni ed ex campionessa mondiale juniores, minuta ma grintosa piemontese di Borgo San Dalmazzo. È’ il suo secondo podio stagionale dopo l’esordio di Soelden ma dopo anche una serie di altri buoni piazzamenti. ”Sono eccitatissima! Per me e’ davvero un sogno. So di aver sempre sciato bene in questa stagione per me speciale, tanto che sempre sono stata vicino alle migliori”. C’e’ da credere che ora la Federsci italiana fara’ carte false per riavere in coppa del mondo questa nuova gara altoatesina che ha esordito tanto strepitosamente per i colori azzurri.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

CHIVASSO. Coronavirus, lockdown, ripartenza e amici a quattro zampe: il racconto del dottor Muzio

Carlo Muzio, conosciutissimo veterinario chivassese che insieme al dottor Fernando Naretto e alla dottoressa Ilenia …

Mauro Salizzoni

Salizzoni candidato sindaco a Torino con l’appoggio di Chiamparino

Sarà anche solo un’idea ma sembra davvero una gran bella idea. Candidare a sindaco Mauro …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *