Home / Dai Comuni / SAN RAFFAELE. I profughi diventano volontari per il Comune

SAN RAFFAELE. I profughi diventano volontari per il Comune

Conoscere le tradizioni e le abitudini del paese in cui si vive. Condivere eventi, partecipare a progetti, collaborare per il bene comune, sentirsi a casa.

E’ questo il progetto dell’amministrazione comunale guidata dal sindaco Angelo Corrù.

La scorsa settimana, il primo cittadino ha firmato una convenzione con la cooperativa Ente Edu-CARE, che si occupa della gestione di una trentina di richiedenti asilo ospitati nel  Cas al confine con Rivalba.

L’amministrazione comunale di San Raffaele Cimena – scrive in una nota il sindaco – si impegna ad supportate la Cooperativa nelle azioni di integrazioni dei richiedenti asilo politico sul territorio median- te la gestione del ‘Volontariato di Restituzione’ e il coinvolgimento degli ospiti in attività e manifestazioni pubbliche”.

Significa che i richiedenti asilo svolgeranno attività per conto del Comune come volontari. Piccoli lavoretti di manutenzione del patrimonio comunale e del verde pubblico, pulizia delle strade, vigilanza durante le manifestazioni, attività d’ufficio i lavoretti proposti.

Sarà anche un modo per socializzare, conoscere la popolazione e superare le discriminazioni.

A controllare il funzionamento del progetto sarà anche una commissione apposita formata da un rappresentante della cooperativa e da un rappresentante dell’amministrazione.

La convenzione durerà dino al 2020.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

Orleto Verre

CHIAVERANO. Il paese scosso per l’improvvisa scomparsa di Orleto Verre

La scorsa notte è mancato improvvisamente Orleto Verre a soli 63 anni. Una scomparsa del …

CALUSO. Rimoborsi per il Covid, Sardi: “Oltre il danno la beffa!”

Che il sistema non stesse funzionando, Silvio Sardi, 57 anni, proprietario dell’Hotel Erbaluce di Caluso, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *