Home / Dai Comuni / SAN RAFFAELE CIMENA. L’ex Asilo sarà pronto a fine luglio
Il sindaco di San Raffaele Cimena, Ettore Mantelli

SAN RAFFAELE CIMENA. L’ex Asilo sarà pronto a fine luglio

L’Amministrazione Comunale è da sempre attenta alle esigenze di tutela del patrimonio edilizio comunale, ed anche alla tutela dell’incolumità fisica della popolazione.

Non fa eccezione la nuova giunta di Mantelli che continua a lavorare con questi obiettivi. Negli anni ’80 era stata costruita una piscina nelle vicinanze dell’ex scuola materna di Via San Rocco a San Raffaele Alto, piscina mai messa in funzione che attualmente riversa in condizioni di abbandono, oltre che di potenziale pericolo per l’incolumità pubblica. La precedente giunta aveva approvato il progetto dell’intervento di manutenzione straordinaria necessaria al recupero funzionale dell’area esterna dell’ex scuola materna di San Raffaele Alto.

Quella piscina non è mai entrata in funzione. Si tratta di un’iniziativa dell’amministrazione che governava il paese quarant’anni fa. Aveva l’ambizione di recuperare la vasca di raffreddamento dei pannelli solari della scuola per trasformarla in una piscina.

Il sindaco di allora voleva destinarla agli allievi ed alle associazioni. Oggi, quella vasca davanti alla scuola si trova in condizioni di abbandono e degrado e costituisce un possibile pericolo per l’incolumità della popolazione.

Per metterla in sicurezza, l’amministrazione di Corrù ha pensato bene di recuperarla.

Il progetto è stato approvato l’anno scorso con una variazione di bilancio ad hoc, l’obiettivo era di trasformare la zona in un’area di svago.

Ora la maggior parte dei lavori, sono stati finalmente ultimati. Mancano, però, alcuni piccoli ma necessari interventi. Risulta, infatti “rendere accessibile – si legge in una delle ultime delibere – ed evacuabile l’area in questione, si rende necessario dotarla di idonea passerella metallica, ed inoltre è importante procedere ad opere di ripristino corticale delle strutture in cemento armato”. Il tutto per una spesa di circa 63 mila euro. I lavori partiranno a breve. Lunedì scorso, c’è stato l’ultimo sopralluogo da parte del primo cittadino, accompagnato dai tecnici del Comune. “Stiamo tornando alla normalità – ha spiegato – entro il mese di luglio i lavori saranno completati”.

Commenti

Blogger: Mattia Aimola

Mattia Aimola
Senza peli sulla penna

Leggi anche

SETTIMO VITTONE. Voragine sulla Statale 26, chiusa la strada Torino-Aosta

Anas ha chiuso la statale 26 per la Valle d’Aosta, in entrambe le direzioni, oggi, …

Alberto Baesso capogruppo di maggioranza

TORRAZZA. Caro Baesso, raccontaci tutto

Su “La Nuova Periferia” di mercoledì 3 giugno il consigliere di maggioranza Alberto Baesso ribadisce …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *