Home / Dai Comuni / SAN MAURO. Il mega progetto civico prosegue e si siede a tavola

SAN MAURO. Il mega progetto civico prosegue e si siede a tavola

Una tavolata che guarda alle elezioni amministrative del 2021. Questa la sintesi del gruppo che, domenica sera, si è ritrovato sotto il tendone della Pro Loco in Piazza Gramsci.

Manca ancora molto alla prossima tornata elettorale, eppure, in quel di San Mauro le grandi manovre in vista della tornata elettorale del 2021 sono già iniziate.

D’altronde si sa, per le grandi cose serve tempo ed in questo caso parliamo proprio di un progetto di grande portata. Un cartello civico, una super alleanza che comprenda al suo interno tutte le componenti apartitiche della città, questa l’idea che ormai da qualche mese sta perdendo piede in città. Chiacchiere? Macché, ormai siamo già arrivati agli incontri, ai confronti che hanno segnato l’inizio di questo grande cammino. 

Uno degli artefici, uno dei registi di queste sceneggiatura è senza dubbio il consigliere comunale dei Due Ponti, Roberto Olivero.

Già vice sindaco ai tempi di Giacomo Coggiola e candidato sindaco nel 2011, dal 2016 siede di nuovo tra i banchi della minoranza.

Quella che era solo un’idea, negli ultimi mesi è diventato qualcosa di reale con la creazione di una vera e propria tavola rotonda che ormai si riunisce periodicamente.

Una tavola che vede sedute quattro liste: Impegno per San Mauro (la lista dell’ex sindaco Ugo Dallolio), Alternativa Democratica (presieduta da Serena Stefani), Due Ponti e San Mauro Domani (con Davide Benedetto).

Domenica sera c’erano anche gli ex assessori della vecchia giunta di Dallolio: Ettore Proetti e Margherita Arborea.

Un progetto che potrebbe vedere la collaborazione anche di realtà che, per il momento, non sono ancora state coinvolte. Pensiamo alla civica messa in piedi dall’ex vice sindaco, Davide Ansaldo.

In ogni caso, fanno sapere da dentro, le porte non resteranno aperte per sempre e chi vorrà entrare a far parte del progetto dovrà necessariamente deciderlo in fretta.

L’intenzione è quella di creare un soggetto che possa iniziare a ragionare sul futuro con largo anticipo senza aspettare adesioni dell’ultimo secondo.

Per il momento, nonostante le differenze di vedute, il contenitore civico pensato da Roberto Olivero sta proseguendo il suo percorso verso le elezioni amministrative del 2021.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

CASTELLAMONTE. Maddio presidente della Società Operaia

E’ Giovanni Maddio, già vicesindaco con Mascheroni e poi esponente della minoranza durante il primo …

CASTELLAMONTE. Palazzetto e campo da calcio in gestione

Il Campo da Calcio ad 11 ed il Palazzetto dello Sport di Castellamonte verranno dati …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *