Home / Dai Comuni / SAN MAURO. I cittadini colpiti dall’alluvione potranno richiedere un contributo di 600 euro

SAN MAURO. I cittadini colpiti dall’alluvione potranno richiedere un contributo di 600 euro

I cittadini sanmauresi che hanno subito danni durante l’esondazione del Rio S. Anna del giugno scorso, potranno richiedere un contributo massimo di 600 euro di risarcimento, per ognuna delle categorie indicate, dal “Fondo di sostegno” alle famiglie colpite. Fondo di oltre 7000 euro, istituito dal Comune di San Mauro Torinese, al quale hanno contribuito anche numerosi cittadini.

Potranno accedere al contributo i nuclei familiari residenti a San Mauro Torinese (escluse le società e le persone giuridiche) residenti in Via Sesia ai numeri 4,6,8,9,10,11,12,13,14,15 e in Via Torino ai numeri 12,14,16,18 che hanno subito danni diretti all’abitazione principale, ai mobili o alle attrezzature ivi contenute a seguito dell’esondazione del Rio S. Anna.

Il contributo, cumulabile e documentato, dovrà essere finalizzato al ripristino dei danni diretti alla struttura (ad esempio la tinteggiatura e la sostituzione della pavimentazione), al ripristino dei mobili (in sostituzione di quelli resi inservibili dall’alluvione e rottamati) ed alle attrezzature ivi contenute o a loro seguito (elettrodomestici resi inservibili o le caldaie). L’istanza di rimborso potrà essere richiesta sino al 24 luglio 2020 presso l’Ufficio Casa del Comune, previo appuntamento telefonico al numero 011 822 80 25 o inviando un’email a ufficio.casa@comune.sanmaurotorinese.to.it La modulistica potrà essere scaricata dal sito istituzionale del Comune o ritirata in formato cartaceo presso l’Ufficio Casa e l’Ufficio Relazioni con il Pubblico (URP) di Via Martiri della Libertà, 150.

Commenti

Blogger: Mattia Aimola

Mattia Aimola
Senza peli sulla penna

Leggi anche

CHIVASSO. 16 ambulanti del mercoledì portano il Comune al Tar

CHIVASSO. 16 ambulanti del mercoledì portano il Comune al Tar. “Molti di noi non possono …

MONTANARO. Niente patronale, Pro Loco: “Non siamo pusillanimi!”

Agosto amaro, quest’anno a Montanaro. Poca gente può permettersi di andare in ferie e, per …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *