Home / Dai Comuni / SAN MAURIZIO. Una piscina nella griglia ferma detriti. Allagata la vicina pista dell’aeroporto

SAN MAURIZIO. Una piscina nella griglia ferma detriti. Allagata la vicina pista dell’aeroporto

Una piscina gonfiabile in gomma nella griglia ferma detriti di fianco all’aeroporto. È stata trovata nella mattinata del 6 gennaio dagli operatori del Consorzio Riva Sinistra Stura nel canale di San Maurizio in località Cascina Nuova, in prossimità di strada vecchia del Malanghero. La piscina, incastrandosi fra i denti della griglia, ha formato un tappo che ha ostruito la sezione di deflusso, con conseguente tracimazione d’acqua, allagamento dei prati vicini e, soprattutto, della pista aeroportuale situata di fianco. Il pronto intervento degli operatori consortili e degli operatori dell’aeroporto, ha permesso, dopo circa tre ore di lavoro e con l’utilizzo anche di mezzi meccanici, la rimozione dell’ingombro. “L’ennesimo gesto sconsiderato di qualcuno, che considera la natura come la sua discarica personale, poteva costare caro all’intera comunità – commenta amareggianto il presidente del Consorzio, Ersilio Troglia Ieri -.  Solo la rapidità di intervento e di risoluzione del problema ha consentito di scongiurare pericoli ben più gravi, come l’allagamento delle aree di rullaggio degli aerei, che avrebbero potuto avere anche conseguenze sul traffico dell’aeroporto internazionale “S. Pertini”.  Il Consorzio, trattandosi di evento doloso con elevato potenziale di pericolosità, ha sporto denuncia all’autorità giudiziaria competente.

Commenti

Blogger: Claudio Martinelli

Claudio Martinelli
Giornalismo "reale"

Leggi anche

sequestrati alimenti dai carabinieri del Rac

SAN MAURIZIO. Rapinano le poste e rinchiudono il dipendente in bagno

Due rapinatori armati di coltello hanno assaltato questa mattina l’ufficio delle Poste della frazione Malanghero …

LAURIANO. L’ecomostro non c’è più: inaugurato il nuovo parco giochi

Là dove c’era un ecomostro, in piazza Risorgimento a Lauriano, ora c’è un parco giochi. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *