Home / In provincia di Torino / SAN MAURIZIO. Inaugurata la nuova casetta dell’acqua Smat a Ceretta

SAN MAURIZIO. Inaugurata la nuova casetta dell’acqua Smat a Ceretta

Lo scorso giovedì è finalmente entrato in funzione il distributore di acqua SMAT installato a Ceretta.

Per l’occasione, come previsto, erano presenti anche due classi della vicina scuola primaria di Ceretta accompagnati dalle insegnanti. Il Comune è stato rappresentato dal sindaco Paolo Biavati, dal vice Ezio Nepote, dall’assessore Silvia Aimone Giggio e dal segretario comunale Luca Bertino.

Dopo l’ampio utilizzo che i cittadini di San Maurizio hanno fatto di questo servizio fin dalla sua installazione a fine 2010, anche i cerettesi potranno ora comodamente usufruire del nuovo punto di distribuzione.

Il sindaco Biavati ha spiegato ai bambini e ai presenti l’utilità che avrà, per loro e le rispettive famiglie, questa nuova installazione. Gli alunni, a loro volta, istruiti da un approfondimento con le insegnanti in vista di questo incontro, volto a comprendere il valore dell’acqua, hanno recitato una filastrocca accompagnata dai gesti che ognuno di noi dovrebbe fare per non sprecare questa preziosa risorsa. 

Il vice sindaco Nepote ha invece illustrato nello specifico l’opera del comune resa possibile dalla collaborazione con SMAT, per gli ormai 2.500 abitanti della frazione di Ceretta. In particolare il Comune ha speso per questa casetta 1.000 euro, mentre gli altri interventi e la manutenzione saranno a carico di SMAT. Oltre ad essere un economico servizio per i cittadini – solo 5 centesimi per l’acqua frizzante – permette di ridurre il numero di bottiglie di plastica prodotte come rifiuto.

Era presente anche il dirigente scolastico dell’istituto comprensivo di san Maurizio e san Francesco, Aniello Serrapica, che ha ringraziato per l’opportunità data ai bambini di relazionarsi al territorio e di rendersi partecipi in modo attivo nel risparmio dell’acqua. Dopo di lui ha preso parola l’ingegnere SMAT Silvano Iraldo, descrivendo in breve il sistema che tutela la potabilità dell’acqua e le tipologie di distribuzione, come già molti sanno, naturale, refrigerata e gasata, quest’ultima a pagamento a partire dal 10 di maggio. La tessera ricaricabile che permette il pagamento è erogata da un macchinario presso la sede del comune di San Maurizio, utilizzabile in ognuno dei distributori SMAT presenti sul territorio.

L’incontro si è concluso con il tradizionale taglio del nastro tricolore, che ha visto il sindaco Biavati ed il vice sindaco Nepote aiutati dagli alunni, ma non prima di aver bevuto tutti insieme un bicchiere d’acqua fresca.

Chiara Verra

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

Carabinieri (foto d'archivio)

TORRAZZA. Proiettile contro un’abitazione: “Temiamo arrivi dal poligono”

Un solo sparo, in pieno giorno ha colpito la porta della villa di una coppia …

CHIVASSO. Massimiliano Modena e le sue foto che “parlano”

“La fotografia è il grande amore della mia vita. Sono specializzato, in particolare, in reportage …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *