Home / Dai Comuni / SAN MAURIZIO. Il paese si vuole dare un volto giovanile
Giulia Gobetto consigliere delegato alle Politiche Giovanili

SAN MAURIZIO. Il paese si vuole dare un volto giovanile

“Incidenti” e “SMS” sono i due nuovi progetti che il Comune di San Maurizio Canavese dedica ai giovani e ai giovanissimi del paese. Saranno realizzati dall’associazione “Area G Volontari”, organizzazione torinese che da anni promuove con successo forme di solidarietà e sostegno nei confronti dei giovani. 

Il primo progetto ha un nome forte che fa riflettere – “Incidenti. I giovani sostengono i giovani” – ed è dedicato ai ragazzi di età compresa fra i 16 e i 24 anni che faticano a superare traumi e situazioni dolorose (per esempio un lutto, una separazione, una bocciatura ecc.) e che per questo hanno bisogno di un sostegno psicologico. L’associazione “Area G Volontari” offre volontariamente 10 percorsi gratuiti di ascolto e colloqui, condotti da psicologi e psicoterapeuti, che si svolgeranno il venerdì dalle 10 alle 16 nei locali di Casa Marchini Ramello.

L’obiettivo è prevenire criticità giovanili e potenziali conseguenze (come uso di sostanze, abbandoni scolastici, problemi di socializzazione, disturbi alimentari), fornire una risposta coerente, competente e tempestiva, sensibilizzare sulla problematica del disagio psicologico e del blocco emotivo. Il progetto “Incidenti” sarà presentato pubblicamente venerdì 11 gennaio alle 18 al bar ristorante “I due lustri” del centro sportivo di via Ceretta Inferiore.

Il secondo progetto – “SMS San Maurizio Saturdays” – propone iniziative completamente diverse e si rivolge ai ragazzi delle scuole medie. Si tratta di un progetto di aggregazione giovanile tramite una serie di attività e laboratori che si terranno a Casa Marchini Ramello una volta al mese, il sabato mattina, per coinvolgere i giovani sanmauriziesi durante la fase della pre-adolescenza.

L’obiettivo è creare uno spazio d’incontro in cui svolgere attività insieme, trattare temi di interesse giovanile trasmettendo valori educativi, promuovere laboratori e attività ludico-sportive per rafforzare la rete di relazioni fra i ragazzi, stimolare la partecipazione creativa, il protagonismo, la solidarietà e l’inclusione sociale, coinvolgere i giovani nell’organizzazione di eventi loro dedicati. Per questo progetto, di cui saranno date ulteriori e più precise informazioni nelle prossime settimane, il Comune investirà 7mila euro.

Si tratta di due percorsi molto importanti, nei quali crediamo fermamente, dopo aver riscontrato la professionalità degli operatori dell’associazione Area G Volontari – spiega Giulia Gobetto, consigliere delegato alle Politiche Giovanili – L’attenzione ai giovani è da sempre una scelta precisa della nostra Amministrazione comunale. L’obiettivo è coinvolgerli a tutti i livelli, ma per dialogare proficuamente con i ragazzi bisogna innanzitutto saper soddisfare davvero le loro esigenze specifiche. Ecco, sposare due progetti così strutturati e condotti da professionisti significa proprio rispondere a questa necessità, offrendo ai giovani il sostegno, le iniziative e le opportunità di cui hanno bisogno nelle varie fasi della crescita. Ci auguriamo di offrire davvero delle belle esperienze ai nostri ragazzi”.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

ambulanza

LOMBRIASCO. Investito da auto a bordo strada, morto 40enne nel Torinese

Un 40enne è morto questa sera a Lombriasco, nel Torinese, investito da un’auto. A quanto …

CHIVASSO. “Accanto scorre il fiume”: il docu – film di Marco Leone. Sarà proiettato al “Politeama” il 18 dicembre

“ ‘Accanto scorre il fiume’ è un docu – film che parla del mio viaggio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *