Home / Lettere al direttore / SAN MAURIZIO. Basta vendere i cacciabombardieri ai regimi sanguinari
Francesca Frediani
Francesca Frediani

SAN MAURIZIO. Basta vendere i cacciabombardieri ai regimi sanguinari

Moretti, amministratore delegato di Finmeccanica, nel corso della visita a Caselle T.se (TO) si è vantato di vendere aerei Eurofighter al Kuwait. Si è però ben guardato dal comunicare alla stampa che il Kuwait insieme all’Arabia Saudita sta bombardando a tappeto lo Yemen provocando migliaia di morti civili. Strumenti di morte costruiti a due passi da Torino negli stabilimenti Alenia di San Maurizio Canavese (TO).

Assume quindi contorni decisamente macabri la passerella politico elettorale di Moretti avvenuta qualche giorno fa all’Alenia. E’ evidente la doppia faccia dei nostri politici. Nessun rimorso a stringere affari con regimi sanguinari, salvo poi aderire alle lacrimevoli campagne mediatiche contro la violenza. Anche in questo caso vale la massima “pecunia non olet”.

Investire sulla tecnologia militare, oltre ad essere una scelta sbagliata sotto il profilo morale, è controproducente. Lo dicono i numeri. L’occupazione del settore aeronautico civile è cresciuta negli ultimi anni in Europa del 90% mentre nel militare è calato del 55%. Non è lungimirante continuare ad insistere su un mercato “della morte” con pessime prospettive occupazionali.

Il piano industriale presentato alcuni mesi fa da Moretti a Londra va proprio in questa direzione vendere le aziende operanti nel civile come ad esempio Ansaldo Breda ed STS. Il piano sembra quello di trasformare Finmeccanica in “one company” con “one strategy”: il settore militare. Oltre a ciò si riscontrano forti ritardi nel pagamento dei fornitori, il tutto a discapito della qualità di produzione. Moretti, al di là delle scintillanti dichiarazioni di Torino, più che da amministratore delegato sembra si stia comportando da curatore fallimentare. Sensazione condivisa anche da chi lavora in Finmeccanica

Giampaolo Andrissi

Francesca Frediani,

Consiglieri regionali M5S 

Commenti

Blogger: Fabio Mina

Leggi anche

SAN MAURIZIO. Materiali inquinanti nel terreno del depuratore? Biavati è tranquillo…

Ci sono dei materiali inquinanti nel terreno che il depuratore di Ceretta dovrà attraversare una …

IVREA. Raggiunto un accordo con l’associazione Eshorouk. Ballurio ci scrive: “300 metri erano troppi”

Gentile Direttore, dopo aver letto l’ultimo articolo apparso sul suo giornale relativo all’assegnazione degli spazi …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *