Home / In provincia di Torino / SAN MAURIZIO. Arriva la casetta dell’acqua di Smat a Ceretta!

SAN MAURIZIO. Arriva la casetta dell’acqua di Smat a Ceretta!

Sarà inaugurato giovedì 26 aprile, alle 9.45, il distributore SMAT di acqua naturale e frizzante della frazione Ceretta, in piazza degli Agricoltori.

Oltre ai rappresentanti di SMAT e dell’Amministrazione comunale, parteciperanno alla piccola cerimonia due classi della scuola primaria di Ceretta, che in queste settimane, per l’occasione, sono anche stati coinvolti in un progetto didattico sull’importanza dell’acqua e del suo uso corretto.

E per accogliere adeguatamente i cerettesi, dal 26 aprile al 10 maggio, la nuova “Casetta dell’acqua” erogherà gratuitamente anche l’acqua gassata (oltre a quella naturale, comunque sempre gratuita).

Si tratta della seconda casetta Smat in paese, dopo quella di via Matteotti, nel concentrico, particolarmente apprezzata dagli utenti, come dimostra la quantità d’acqua erogata ogni anno. Nel 2017, in media, 1.300 litri al giorno, tra acqua

naturale e acqua frizzante. Un dato da leggere sia dal punto di vista del risparmio economico per ogni famiglia rispetto all’acquisto di acqua minerale, sia dal punto di vista ambientale. Acquistare 1.300 litri di acqua minerale in meno vuol dire consumare 866 bottiglie di plastica in meno ogni giorno, ben 316mila in meno in un anno.

Nel 2011 dalla casetta sono stati attinti 2.089 litri al giorno, con un risparmio annuo di 508mila bottiglie di plastica in un anno (pari a circa 19 tonnellate); nel 2012, 2.047 litri al giorno (meno 500mila bottiglie all’anno, ovvero 18,9 tonnellate di plastica); nel 2013, 1.853 litri al giorno (meno 450.835 bottiglie all’anno, 17,73 tonnellate); nel 2014, 1.144 litri al giorno (meno 278.400 bottiglie all’anno, 10,58 tonnellate); nel 2015, 1.368 litri al giorno meno 332.782 bottiglie all’anno, 12,65 tonnellate); nel 2106, 1.329 litri al giorno (meno 324.161 bottiglie all’anno, 12,32 tonnellate).

Il calo dopo i primi tre anni è da imputare non al cambiamento delle abitudini dei consumatori, ma al fatto che nella zona il nostro Comune fu il primo a installare questo servizio e, di conseguenza, all’inizio ne usufruivano anche numerosi cittadini di paesi limitrofi, che oggi evidentemente si servono nei rispettivi Comuni di residenza – comunica l’Amministrazione -. Si tratta dunque di un servizio molto importante, che tra l’altro non costerà nulla in più al Comune, perché la manutenzione sarà interamente a carico di SMAT. Il nostro Comune ha richiesto l’installazione di una “Casetta dell’acqua” anche a Malanghero. SMAT ha recepito la richiesta e si riserva di valutarne l’opportunità in base all’andamento dei consumi”.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

Carabinieri (foto d'archivio)

TORRAZZA. Proiettile contro un’abitazione: “Temiamo arrivi dal poligono”

Un solo sparo, in pieno giorno ha colpito la porta della villa di una coppia …

CHIVASSO. Massimiliano Modena e le sue foto che “parlano”

“La fotografia è il grande amore della mia vita. Sono specializzato, in particolare, in reportage …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *