Home / Dai Comuni / SAN MAURIZIO. 35 le famiglie aiutate nel 2017 dal Fondo Sociale di Solidarietà

SAN MAURIZIO. 35 le famiglie aiutate nel 2017 dal Fondo Sociale di Solidarietà

Sono circa 35 i nuclei familiari aiutati nella comunità di San Maurizio nel corso dell’ultimo anno attraverso il Fondo Sociale di Solidarietà.

Lo comunica l’Assessorato alle Politiche sociali e Sanità, tracciando il consueto bilancio annuale. Per la precisione, gli

interventi hanno riguardato 16 nuclei monofamiliari (in pratica, le persone che vivono

sole), una decina di nuclei familiari con minori e altrettante famiglie con persone anziane. Com’è noto, il Fondo Sociale di Solidarietà è stato istituito nel 2013 in seguito all’intesa tra il Comune, la Parrocchia, il Servizio Sociale del CIS e le associazioni locali Avulss e Volontari Vincenziani, le realtà che si occupano in modo specifico di rispondere a determinati bisogni sociali sul territorio, monitorando e scambiandosi informazioni sulle situazioni di disagio e difficoltà. Il Fondo Sociale di Solidarietà viene utilizzato per aiutare i sanmauriziesi in difficoltà prevalentemente nel pagamento delle bollette e delle utenze domestiche.

Ma ciò che è importante sapere e ricordare è come il Fondo stesso viene alimentato:

oltre che dal contributo comunale, infatti, nel Fondo Sociale di Solidarietà confluiscono le offerte versate direttamente dai singoli cittadini o attraverso le associazioni sanmauriziesi e le iniziative organizzate in paese nell’arco dell’anno. In definitiva, è un sorta di prezioso salvadanaio in cui ciascuno – dal Comune alle associazioni fino ai privati cittadini – dona ciò che può per aiutare i concittadini in difficoltà, con la sicurezza che gli aiuti arrivano concretamente a destinazione.

“Il bilancio annuale dell’attività svolta attraverso il Fondo Sociale di Solidarietà – commenta Silvia Aimone Giggio, assessore a Politiche sociali e Sanità – è per noi anche un’occasione importante per ringraziare tutta la comunità sanmauriziese e tutte le associazioni che contribuiscono nel corso dell’anno. Senza il contributo di tutti questa realtà, così utile a molti concittadini in difficoltà, non potrebbe sussistere. Continuiamo così, lavorando tutti insieme per darci una mano”.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

IVREA. Conad in centro? Una fake news?

Un negozio Conad in piazza di città, nei 400 metri dell’ex Banca di Roma di …

IVREA. I ragazzi del Fridays for future ancora in piazza prima del consiglio (foto Sofia Bellaver)

I ragazzi del ‘Fridays For Future Ivrea’ sono nuovamente scesi in piazza venerdì scorso davanti …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *