Home / In provincia di Vercelli / SALUGGIA. Lavoro: sindaci a presidio LivaNova, a rischio 83 posti
Firmino Barberis

SALUGGIA. Lavoro: sindaci a presidio LivaNova, a rischio 83 posti

Decine di lavoratori della LivaNova di Saluggia (Vercelli) hanno partecipato ad un presidio di protesta di fronte alla sede dell’Unione Industriali di Vercelli contro la decisione dell’azienda di spostare la produzione di un tipo di valvole cardiache biologiche in Canada. La ristrutturazione del ramo di azienda comporta l’esubero di 83 dipendenti dello stabilimento vercellese. Contemporaneamente, all’interno degli uffici di Confindustria, era in corso un incontro tra i rappresentanti della LivaNova e i sindacati. Al presidio hanno preso parte anche i sindaci di Saluggia, Firminio Barberis, e di Crescentino, Vittorio Ferrero. “Alle 83 persone colpite così duramente dalla decisione dell’azienda – ha detto Ferrero -, ed a tutti i dipendenti di LivaNova, va la mia solidarietà e vicinanza. Chiederò alla Regione e ai sindaci di adoperarsi per giungere entro brevissimo all’apertura di un tavolo di crisi che possa risolvere la situazione. Temo ripercussioni che potranno avvenire nel medio lungo periodo”. Al presidio hanno preso parte anche rappresentanti di Cgil e Cisl. 

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

CHIVASSO. “VIP Sognando Chivasso”, l’associazione del sorriso

Chivasso ha un ricco tessuto associativo ed in esso spicca “VIP Sognando Chivasso”, un’associazione di …

TORRAZZA. Contatore in fiamme in via Mazzini, intervengono i vigili del fuoco

Fiamme in va Mazzini poco dopo le 19 quando un contatore del gas ha preso …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *