Home / BLOG / Salòp, salopette.
Vintage engraving of a Coal Pit in Salop (Shropshire, England). 1884

Salòp, salopette.

Salòp, salopette.
La voce piemontese salòp, aggettivo dispregiativo per indicare persona puzzolente, sporco, sudicio, sporcaccione deriva dal francese salòpe, per indicare persona sporca e disonesta, che deriva dal francese sale, sporco dall’antico tedesco salo, torbido. In piemontese la parola saloparia, porcheria è combinazione di salop, detto prima e da huppe, nome dato all’upupa, volatile che nella tradizione dialettale è rinomato per la sua sudiceria. Sempre dalla voce sale, sudicio deriva la parola salopette, indumento per indicare pantaloni ampi con pettorina e bretelle che si incrociano sulla schiena. Serviva un capo di lavoro che fosse comodo, resistente, che permettesse agli operai di muoversi in libertà. I pantaloni di jeans spesso scivolavano anche con la cintura. Originariamente usato come tuta da lavoro, in seguito anche come capo di abbigliamento pratico e sportivo per uomini, donne e bambini. La salopette è nata inizio Novecento negli Stati Uniti con il nome overall. Ma esiste anche la voce salop o salep, che non ha nulla da spartire con il lemma precdente, che indica una farina fatta dai tuberi delle orchidee genere Orchis. La farina salop o salep si consuma nelle bevande e dessert, soprattutto in luoghi che un tempo erano parte dell’impero Ottomano, dove è una bevanda tradizionale inverno. Questa parola deriva dall’arabo e trae origine da una orchiedea e letteralmente vuole dire i testicoli di volpe.
Favria, 22.01.2021 Giorgio Cortese

La vita quotidiana è simile ad una stoffa che i giovani vedono dal diritto, e gli anziani dal rovescio.

Commenti

Blogger: Giorgio Cortese

Giorgio Cortese
Vivere con ottimismo

Leggi anche

VENARIA. Covid: anche il Concordia si unisce al coro di protesta dei teatri

VENARIA. Covid: anche il Concordia si unisce al coro di protesta dei teatri. Si alza …

Smeina a Mars

Smeina a Mars Smeina a Mars, smeina a Avrì, fina a Mag tij veghi nen …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *