Home / Sport / Altri Sport / RUGBY. VII Rugby, superiorità schiacciante

RUGBY. VII Rugby, superiorità schiacciante

Il terreno di via Cascina Nuova torna a sorridere al VII Rugby che nel quarto turno del campionato di Serie B supera 28-24 il fanalino di coda Cogoleto. Se il risultato finale non è mai stato in discussione nemmeno alla vigilia, l’attenzione si sposta invece sulla prestazione fornita dal XV gialloblu di coach Bester, parso ancora alla ricerca della miglior condizione psicofisica. Se l’importante era riscattare il passo falso del derby con il Cus Torino allora il VII Rugby ha centrato l’obiettivo, tuttavia la squadra non ha fugato in modo definitivo le riserve che la accompagnano in questo avvio di stagione. I gialloblu hanno dato la sensazione di essere troppo contratti soprattutto nelle fasi iniziali di ogni match. e in particolare nei 3/4, in ritardo nei placcaggi e poco incisivi. Una costante che si sta ripetendo con troppa insistenza e che, a lungo andare, potrebbe compromettere non soltanto il singolo incontro ma addirittura il cammino dei settimesi in campionato.

Contro Cogoleto si è fortunatamente assistito ad un piccolo passaggio a vuoto, dopo il quale il VII Rugby ha cominciato a spingere mettendo a referto quattro mete (tutte realizzate da Small) grazie agli avanti Sebastiano Lo Greco (autore di tre segnature) e Christian Angotti. Decisiva, ai fini del risultato, è stata però la superiorità schiacciante del pacchetto di mischia settimese che ha costretto i liguri a chiedere il “no contest” (nessun contatto) per gli infortuni della prima linea del Cogoleto. A riprova di tale situazione, la quarta meta settimese, arrivata dopo una maul di addirittura 50 metri e finalizzata da Angotti.

I 5 punti conquistati contro Cogoleto consentono al VII Rugby di portarsi a quota 12, a tre lunghezze dalla vetta momentaneamente occupata da Biella e Alghero. Domenica prossima i gialloblu saranno impegnati in casa del Monferrato e la speranza è che il coach sudafricano possa recuperare qualche infortunato.

Ferme Under 18 élite e Serie C2, ha invece fatto il suo esordio nel campionato territoriale l’Under 16 di Gianfranco Carosso. Passata la delusione per la mancata qualificazione nell’élite, i settimesi hanno ospitato il Chieri, sconfitto per 24-10 grazie alle mete di Erik Pilon (2), Francesco Belliero e Carlo Nanetti, tre delle quali trasformate da Claudio Rongione.

Commenti

Blogger: Gabriele Rossetti

Leggi anche

VOLLEY. L’Italvolley femminile non fa sconti al Portogallo: 3-0

L’Italvolley femminile ha esordito con una vittoria al Campionato Europeo 2019, in corso di svolgimento in …

SCI ALPINO. I gigantisti azzurri raggiungono velocisti e slalomisti in Argentina

Nuova tornata di partenze per le squadre di Coppa del mondo maschile con destinazione l’Argentina. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *