Home / Dai Comuni / RONDISSONE. Continuano le indagini sulla morte di Davide
Il rudere dove è morto Davide Giovannini

RONDISSONE. Continuano le indagini sulla morte di Davide

Potrebbe arrivare nelle prossime settimane una svolta nelle indagini per la morte del piccolo Davide Giovannini, il ragazzo di 13 anni di Rondissone che ha perso la vita il 10 ottobre scorso dopo essere precipitato dalla tromba delle scale di un vecchio edificio abbandonato del paese. La Procura della Repubblica di Ivrea aveva aperto un’inchiesta per omicidio colposo contro ignoti. L’avvocato Enrico Scolari, legale della famiglia Giovannini, ha chiesto ed ottenuto, dal giudice per le indagini preliminari Alessandro Scialabba, un’ulteriore perizia sul cantiere. Il lavoro delle perizie disposte dalla parte offesa, affidate al perito Roberto Bergantin, è teso a dimostrare che non c’era un adeguato sistema per impedire l’accesso al cantiere. Si indaga, insomma, sul fatto che la proprietà abbia o meno predisposto tutte le misure necessarie per evitare l’accesso all’area. Nei giorni scorsi, il sindaco di Rondissone Franco Lomater ha scritto, ancora una volta, all’impresa proprietaria del cantiere per sollecitare l’abbattimento della struttura.

Commenti

Blogger: Emiliano Rozzino

Emiliano Rozzino
Libero di...

Leggi anche

CHIVASSO. Natale: l’Ascom litiga con Castello

CHIVASSO. Natale: l’Ascom litiga con Castello. “Abbiamo appreso ieri che il Comune di Chivasso non …

CHIVASSO. Ci ha lasciati Ginetta Dondero

CHIVASSO. Ci ha lasciati Ginetta Dondero. Si è spenta, all’età di 80 anni, Maria Teresa …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *