Home / Dai Comuni / RONDISSONE. “I cittadini devono sapere cosa succede”

RONDISSONE. “I cittadini devono sapere cosa succede”

I cittadini devono sapere che cosa sta succedendo nel paese in cui sono nati e in cui fanno crescere i loro figli”.

Sono tranchant le parole del comitato ambientalista “No biogas”, composto da Barbara Squillace, Rocco Perrone, Giuseppe Tosetto, Luigi Baraldo e Franco Giovannini.

Nemmeno durante le vacanze estive, hanno abbandonato la loro lotta contro l’impianto a biometano proposto dall’azienda chivassese Ferplant che dovrebbe sorgere nell’area indutriale.

Secondo il comitato, le ricadute sul territorio non saranno positive nè per la salute degli abitanti nè per l’ambiente ma nessuno dell’amministrazione comunale si è preoccupato di dare una giusta informazione.

Tocca a noi svolgere il ruolo di informatori – dicono – ed è quello che abbiamo intenzione di fare con volantini e banchetti informativi”.

Il progetto del biometano   – partono Squillace e co. con le considerazioni – presenta molte criticità. Prima di tutto sorgerebbe su un terreno argilloso e franoso e cosa succederebbe se il terreno dovesse tremare?”.

Per non parlare del rischio di incedi.

In conferenza dei servzi è stato fatto notare che non è stata chiesta nessuna valutazione ai vigili del fuoco. Noi crediamo che anche in caso di incedio sarebbe pericoloso e lo abbiamo visto qualche tempo fa quando per spegnere il fuoco qua, hanno dovuto prendere l’acqua da Torrazza perchè i nostri idranti non hanno la pressione adeguata per funzionare al meglio”.

Il comitato accenna anche alle ripercussioni ambientali.

Nessuno si preoccupa della puzza e delle emissioni di anidride carbonica in atmosfera ed è quello che andremo a respirare noi”.

Nessun vantaggio nemmeno dal punto di vista dell’occupazione. “Si è detto tanto dei posti di lavoro, ma la ditta fa riferimento a 4, 5 persone e per di più specializzate…”.

Antonia Gorgoglione

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

SAN BESSO

Non so se vi ricordate di quando, raccontando del sarcofago di Caio Atecio Valerio, vi …

finanza

Regali per pilotare gli appalti, bufera sulla sanità. C’è anche l’AslTo4

Denaro, gioielli, oggetti preziosi, favori. Chi voleva aggiudicarsi alcuni appalti nella sanità piemontese non doveva …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *