Home / Dai Comuni / ROMANO. Ecco la lista “Per un Paese da Vivere”
I consiglieri della minoranza "Per un Paese da Vivere" Andrea Peruzzi, Stefano De Bei e Andrea De Stalis. A destra Dario Formento dell'altro gruppo di minoranza

ROMANO. Ecco la lista “Per un Paese da Vivere”

Si presenta la Lista “Per un paese da vivere” a sostegno del candidato Sindaco Stefano De Bei, 48 anni 48, operaio specializzato in impresa artigiana. Con lui: l’ex Sindaco Antonio Conto (53 anni, imprenditore), Massimo Dovano (43 anni, libero professionista), Michelangelo Fiò (73 anni, pensionato), Raffaele Lo Faro (45 anni, addetto a distributori automatici), Annamaria Marinaci (48 anni, dirigente pubblica amministrazione), Andrea Peruzzi (45 anni, imprenditore), Elisabetta Piccoli (48 anni, imprenditrice), Diego Romano (34 anni, consulente informatico), Sara Rossetti (39 anni, parrucchiera).

Il gruppo è già entrato in pieno nella campagna elettorale tanto da lanciare la sfida di un confronto a tre con gli avversari Ferrero e Formento previsto per la serata del 22 maggio. “Non sono all’altezza? – commenta, provocatorio, il gruppo nell’ultimo giornalino – Siamo alle solite gravi mancanze! Nessun altro sindaco prima di Oscarino Ferrero aveva raggiunto livelli di tale bassezza istituzionale e mancanza di relazione con la gente. Parlare ed esprimersi è un diritto di tutti! I locali pubblici non sono di proprietà del Sindaco ma sono di tutti e tutti hanno il diritto di usufruirne“.

De Bei rivolge poi un attacco alla lista Formento, spiegando “perché non votarla“: “E’ chiaro – commenta De Bei – che quello del consigliere di minoranza è un compito difficile, spesso antipatico (in quanto di controllo e censura), scomodo, ma non certo privo di contenuti. Formento, che nel 2009 ha avuto il consenso di circa 340 voti, non risulta aver mai presentato richieste, proposte, interpellanze o condotto battaglie a favore dei Romanesi. Se lo ha fatto ci è sfuggito, e comunque non lo ha fatto nelle sedi ufficiali e lasciando traccia. Perché mai potrebbe cambiare stile e modo di agire in un ruolo ben più impegnativo quale quello di sindaco? Non basta sedersi su di una poltrona per esercitare bene un ruolo: occorrono anche dedizione e voglia di studiare e approfondire. Se Formento vorrà replicare partecipando all’incontro pubblico che stiamo organizzando e ci racconterà cosa ha fatto per i Romanesi in questi cinque anni, sarò pronto pubblicamente ad apprezzare magari quanto esporrà ed ovviamente a scusarmi con lui“.

 

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

ospedale settimo

SETTIMO. Venerdì 29 maggio presidio simbolico davanti all’Ospedale

L’ultimo monitoraggio della Regione Piemonte sulle Residenze Sanitarie Assistenziali risale ad oltre. un mese fa …

TORRAZZA. Smarino, chi ci guadagna? Il paese o il business?

Nel consiglio comunale di domani venerdì 29 maggio alle 18 – lo si può seguire …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *