Home / Italia / ROMA. Salvini: “Editore di CasaPound? Chi se ne frega, viva la libertà”
salvini

ROMA. Salvini: “Editore di CasaPound? Chi se ne frega, viva la libertà”

Scambi di battute un po’ vivaci fra il vicepremier Matteo Salvini e Lucia Annunziata, durante ‘Mezz’ora in più’, su Rai3. “L’editore del libro-intervista è di CasaPound?”, chiede la giornalista. “E chi se ne frega? – risponde Salvini – CasaPound è fuori legge? Esiste il Partito della Rifondazione comunista, a me fa ridere, ma non credo che debba essere messo fuori legge. Viva la libertà e viva i libri.
Mi fa pura che al Salone di Torino qualcuno non venga fatto entrare, questa non è democrazia”.
“Parlare di fascismo e comunismo nel 2019 è fuori dal tempo e fuori dal mondo – aggiunge Salvini – sono fenomeni che non torneranno più. In Italia c’è la democrazia, semmai mi preoccupano le censure: quelli che strappavano i libri erano l’anticamera dei regimi”.
Quando Annunziata ricorda a Salvini si essersi affacciato dal balcone di Mussolini, a Forlì, e gli chiede “che problema ha a identificarsi con una forza di destra?”, lui sorride. “Lei ride – ribatte la giornalista – perché mi prende in giro?”. E Salvini: “Non ho alcun problema, ma posso dire che ritengo superate le etichette fascismo e comunismo, è un dibattito che sa di vecchio. L’unico sangue sparso in Europa è quello dei terroristi islamici. Questo voglio combattere, poi se vuole parliamo di fascismo e comunismo”.
La puntata si chiude con un accordo: “Non verrà mai più”, scherza Annunziata, ma Salvini rilancia: “Vengo anche alla prossima. Se mi invita con Zingaretti vengo a piedi. Sono a sua disposizione”.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

ROMA. In settimana nuova ondata di caldo, picchi fino a 38 gradi

In arrivo una nuova ondata di caldo, confrontabile a quella che ha travolto l’Italia tra …

ROMA. Così la missione Beyond guarda a Luna e Marte

Guarda decisamente al futuro Beyond, la seconda missione dell’astronauta Luca Parmitano: dovrà sperimentare tecnologie nuove, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *