Home / Attualità / ROMA. Epatite C: Associazioni pazienti unite per fare informazione
epatite c
epatite c

ROMA. Epatite C: Associazioni pazienti unite per fare informazione

Si sono riunite per la prima volta stamani a Roma, le sei associazioni nazionali di pazienti affetti da Epatite C, con l’obiettivo comune di fare informazione sulle implicazioni derivanti dal contagio e di sensibilizzare l’opinione pubblica sui comportamenti da adottare per conoscere e prevenire la malattia creando un sito dedicato (www.senzalac.it) e la distribuzione di brochures informative nelle farmacie italiane.

“E’ importantissimo un dialogo e la collaborazione tra le Associazioni e malati, perche’ anche con l’ informazione si arriva alla prevenzione, che permette di abbassare il numero degli infetti, perche’ evitare la diffusione significa diminuire i malati e abbattere i costi delle cure”, ha detto il Ministro della salute Beatrice Lorenzin, presente stamani all’incontro-convegno sui risultati della campagna di sensibilizzazione contro l’epatite C intitolata “Senza la C”. L’iniziativa e’ promossa oltre che da sei associazioni nazionali di pazienti, con il contributo non condizionato di Abbvie. Sono 30mila i pazienti curati con percentuali di guarigione vicino al 100%, ma consapevolezza e prevenzione restano la cura primaria. Oggi in Italia le diagnosi di epatite C potrebbero essere circa 300mila, di cui 160-180.000 pazienti eleggibili a un trattamento antivirale, mentre non è possibile quantificare il sommerso; ogni anno si verificano circa 1.000 nuovi casi. Anche se grazie ai nuovi farmaci sono quasi 30mila i pazienti curati con percentuali di guarigione vicino al 100%, “la prevenzione resta la cura primaria”.

Commenti

Blogger: Fabio Mina

Avatar

Leggi anche

vaccino

Dal 26 ottobre in Piemonte la campagna di vaccinazione contro l’influenza

Lunedì 26 ottobre parte in Piemonte la campagna di vaccinazione per l’influenza. In base alle indicazioni …

Un nuovo portale per i servizi sanitari piemontesi

Un unico indirizzo on line, facile, veloce e sicuro, per utilizzare i servizi digitali della …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *