Home / Attualità / ROMA. Crisi: sindaco rinuncia a indennità, sarà destinata a sociale
Giunta comunale

ROMA. Crisi: sindaco rinuncia a indennità, sarà destinata a sociale

Rinunciare alla propria indennità di sindaco e destinarla a progetti utili per migliorare la vita dei concittadini: è quanto ha deciso di fare Roberto Pella, sindaco di Valdengo (Biella) e membro dell’Ufficio di presidenza Anci, che ha rinunciato al proprio stipendio per tutti i 5 anni del mandato. Il sindaco della fortunata cittadina piemontese metterà a disposizione delle casse comunali circa 20 mila euro annui, cifra che toccherà quota 100 mila in tutto il quinquennio di sindacatura.

“Le somme – spiega Pella – saranno destinate a iniziative comunali, in particolare di carattere socio-assistenziale. E, con cadenza quadrimestrale, maggioranza e opposizione verificheranno le necessità e le istanze espresse dai cittadini e valuteranno, con spirito di collaborazione, quale destinazione dare ai fondi che in quei mesi saranno stati risparmiati”. Le risorse dell’indennità del sindaco inoltre “potranno essere dirottate in iniziative comunali per incentivare lo sport, per arricchire la proposta formativa delle scuole locali, il volontariato, l’associazionismo, i servizi rivolti alle fasce più deboli della popolazione, ovvero – sottolinea ancora Pella – tutto ciò che può contribuire ad aumentare la qualità della vita dei Valdenghesi e dei servizi pubblici a loro destinati”.

Commenti

Blogger: Fabio Mina

Avatar

Leggi anche

Anche con il Covid l’Inps perseguita e minaccia i cittadini…

E poi ci si chiede che cosa sia la “burocrazia”, cosa significa vivere in uno …

ASLTO4. Appalti “facili” nella sanità, c’è un’altra misura cautelare

Nuova misura cautelare nell’ambito dell’operazione ‘Molosso’, che nei mesi scorsi ha fatto emergere episodi di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *