Home / Italia / ROMA. Carceri: direttore misure, attuale struttura non regge

ROMA. Carceri: direttore misure, attuale struttura non regge

“L’attuale struttura non regge e non reggerà: stamattina c’erano 60 mila e 500 detenuti nelle carceri italiane a fronte di una capienza regolamentare di 45 mila detenuti e con un tasso di presenza che porta l’Italia ad una percentuale tra il 127% e il 135%, variabile”. Lo ha detto il direttore generale della Direzione generale dei detenuti e del trattamento del Dipartimento dell’Amministrazione penitenziaria, Calogero Roberto Piscitello in audizione in Commissione parlamentare antimafia, presieduta da Nicola Morra. “L’Italia ha i criteri di determinazione della capienza più rigidi d’Europa – ha spiegato Piscitello – la capienza regolamentare nelle carceri italiane è di 9 mq in caso di allocazione in camera di pernottamento singolo, a cui si devono aggiungere 5 mq per ogni detenuto in più nella stessa camera, con una capienza variabile in ragione del numero di detenuti presenti nella stessa, mentre in altri Paesi europei la capienza regolamentare è calcolata in misura fissa”. “Il Piano carceri avrebbe dato respiro ad una situazione carceraria che è deficitaria. Se si sblocca la situazione a Cagliari riusciamo dare spazio in più ai detenuti al 41bis”, ha concluso il direttore, rispondendo alle domande della senatrice Sandra Lonardo.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

SANREMO. M5s Piemonte, no a sessismo e odio contro le donne

“Reputiamo inaccettabile che Junior Cally partecipi alla 70esima edizione del Festival di Sanremo. I suoi …

Smog

ROMA. Smog: la città migliora, “solo” due centraline oltre limiti

Dopo giorni trascorsi con la maggior parte delle centraline ‘fuori legge’, Roma tira un sospiro …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *