Home / Dai Comuni / RIVAROLO Il Vallesusa, la “terra di nessuno”, M5S interroga: “il Giro d’Italia ha lasciato buche”

RIVAROLO Il Vallesusa, la “terra di nessuno”, M5S interroga: “il Giro d’Italia ha lasciato buche”

L’area interna del Vallesusa pare la “terra di nessuno”. Archiviata la sfolgorante tappa canavesana del Giro d’Italia, non è rimasto che un cumulo di fango e buche. Disagi quotidiani per i mezzi e per le attività economiche. A puntare l’attenzione è il Movimento 5 Stelle, con un’interrogazione protocollata a gennaio.

“In occasione della tappa che ha visto Rivarolo accogliere il finale della tratta Fossano Rivarolo – ricorda il consigliere pentastellato Alessandro Chiapetto – i mezzi della stampa e delle televisioni furono dislocati all’interno del piazzale dell’ex cotonificio Vallesusa. Tra i lavori di adeguamento e manutenzione, in data 20 maggio 2014 venne demolito, su direzione del Comitato Organizzatore del Giro d’Italia (che avrebbe dovuto poi farsi carico del ripristino), il fabbricato posto all’ingresso dello stabilimento e rimossa la pavimentazione in cemento, senza mai asfaltare a dovere il terreno rimasto libero. Le imprese che qui operano sono fortemente danneggiate da una ‘strada privata ad uso pubblico’, senza alcuna manutenzione, a causa di mancate assunzioni di responsabilità sia da parte dei proprietari dei lotti che dell’Amministrazione Comunale”.

Il 20 maggio 2014 i proprietari delle attività commerciali avevano protocollato un esposto agli Uffici comunali segnalando l’incuria del manto stradale che attraversa il complesso ed i conseguenti danni economici.

“Il passaggio continuo di mezzi pesanti – prosegue Chiapetto – utili al rifornimento della centrale a biomassa è la causa principale del peggioramento della strada, ma soprattutto da quando è stato rimosso il gabbiotto d’ingresso. In condizioni di maltempo si formano buche e avvallamenti. Ricordiamo che i residenti nel complesso Vallesusa pagano le tasse come qualunque altra attività, e pertanto devono avere gli stessi diritti e servizi”.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

CASTELLAMONTE. Sopralluogo di Bartoli alla discarica di Vespia: “Da chiudere nel minor tempo possibile”

CASTELLAMONTE. Sopralluogo di Bartoli alla discarica di Vespia: “Da chiudere nel minor tempo possibile”. A …

CHIVASSO. Palalancia: respinto il ricorso degli ex gestori

Si è svolta giovedì pomeriggio, 17 settembre, la conferenza stampa organizzata dall’Amministrazione comunale per illustrare …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *