Home / Dai Comuni / RIVAROLO. Tutte le iniziative perla tutela dell’ambiente

RIVAROLO. Tutte le iniziative perla tutela dell’ambiente

Non bruciamoci il futuro ha avanzato alcune proposte al Sindaco Alberto Rostagno in tema di ambiente: regolare l’accesso delle auto nel centro abitato, incentivare l’uso della bicicletta e il bike sharing, deviare il traffico pesante sulla circonvallazione, incentivare il pedibus selezionando volontari che possano accompagnare i bambini a scuola a piedi, promuovere il risparmio dei consumi energetici domestico. “Cercare di fare in modo – ha evidenziato il direttivo – che i cittadini lascino più spesso l’auto in garage per muoversi a piedi od utilizzare alternative“. E’ stato proposto anche di istituire una commissione per individuare strategie “che migliorino la qualità della nostra vita“.

Alcuni dei punti sono stati già presi in considerazione dall’Amministrazione Comunale, altri saranno affrontati. “Oltre all’incarico dato al professor Genon – ha sottolineato Rostagno -, abbiamo chiesto a Sipea di trasmettere i dati delle emissioni da inserire nel nostro nuovo sito comunale. Ci sono stati promessi, speriamo di averli quanto prima. Arpa invece non ha accolto la nostra richiesta di poter disporre di una centralina fissa: costerebbe 150mila euro e non ha risorse per poterne acquistare un’altra, e riguardo a quelle di cui è in possesso è già stato predisposto un programma, ma ci ha promesso il riutilizzo della centralina mobile per fine anno. Mentre tra due mesi saranno pronti i dati delle analisi su via Roma. Vogliamo riuscire a scorporare i dati relativi al traffico veicolare per individuare l’inquinamento dovuto alle emissioni. Bisogna coinvolgere il territorio a livello più ampio, rivedere la viabilità. Su questo tema stiamo realizzando un bando per affidare in gestione ad una ditta esterna i parcheggi del centro cittadino e per collocare due postazioni per il bike sharing. Stiamo considerando l’attivazione dello scuolabus con la Polizia Municipale, una o due volte a settimana. Inoltre vorremmo incentivare la raccolta differenziata partendo dai bambini. Una cosa è certa: che l’impegno dev’essere rivolto alla salvaguardia dell’ambiente, dell’aria che respiriamo, dell’acqua che beviamo. Stiamo attenti se non vogliamo che il futuro dei nostri figli sia troppo condizionato dall’ambiente“.

All’incontro è intervenuta anche Marina Vittone, per ribadire l’impegno ad “avere un atteggiamento severissimo”, anche attraverso le commissioni consiliari.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

Una navetta sostituisce la ferrovia Torino-Ceres da Venaria

Dal 25 agosto la linea treno Sfma, l’ex Torino-Ceres, si ferma a Venaria; per il …

SETTIMO TORINESE. Brovarone & friends, ieri e oggi

L’amicizia vera, quella di lunga data, che resiste al tempo esiste davvero… Ivano Brovarone, nato …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *