Home / Dai Comuni / RIVAROLO Non chiude l’Ufficio Postale

RIVAROLO Non chiude l’Ufficio Postale

Non chiuderà l’ufficio Postale di frazione Argentera. Non subirà ridimensionamenti e continuerà l’attività con le consuete modalità di apertura. La rassicurazione arriva dal Comune, dopo la notizia dei tagli predisposti da Poste Italiane, che nei giorni scorsi han gettato in allarme gli abitanti e per cui il Consigliere di minoranza Marina Vittone ha inviato, ad inizio settimana, una lettera al Sindaco Alberto Rostagno, sollecitando azioni per scongiurare il pericolo. “Già una ventina di giorni fa – fa sapere Rostagno – avevo espresso a Poste Italiane la necessità di non chiudere un ufficio postale tanto importante e necessario per la popolazione locale, soprattutto anziana”.

La risposta, positiva, è arrivata giovedì, direttamente dalla direttrice territoriale di zona Nord Ovest. “La mia amministrazione – aggiunge Rostagno – continuerà con l’azione intrapresa di collaborazione con la direzione generale per garantire anche in futuro il miglior servizio possibile”.

Anche perché la posta è riimasto ormai uno dei pochi servizi di cui Argentera può usufruire, e comunque a giorni alterni, visti i tagli già apportati agli orari negli ultimi anni.

“La Frazione – ha sottolineato Vittone nella lettera – sta velocemente degradando dal punto di vista della vitalità sociale: un tempo non molto lontano (primi anni novanta) in paese si trovavano un ristorante-bar, un bar-tabaccheria, due negozi di alimentari, un piccolo spaccio della Società agricola operaia, 1 Centro per anziani funzionante tre giorni la settimana (proprio nei locali soprastanti l’Ufficio postale):oggi sono attivi solo due negozi di alimentari e i titolari dell’unico bar-tabaccheria rimasto, che è anche unico punto vendita di giornali e riviste, stanno cercando da tempo di cedere l’attività.

Anche i servizi di trasporto pubblico dalle frazioni al capoluogo sono scarsi e l’Ufficio postale di Argentera rimane l’unico servizio per la comunità; lo sportello è, tra l’altro, molto frequentato anche da utenti rivarolesi, che tentano di evitare le lunghe code all’Ufficio centrale di Rivarolo, nonostante le difficoltà dovute all’apertura a giorni alterni e considerando che, per le sostituzioni per ferie o improvvise malattie in uffici mono-operatore come quello di Argentera, a volte, si determinano chiusure anticipate o aperture posticipate”.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

BORGOFRANCO. Il comune rischia il dissesto: gravi irregolarità nei Bilanci dal 2017 al 2019

Lettera shock della Corte dei Conti: i Bilanci degli ultimi tre anni non quadrano. Sono …

franco silvestro m5s ciriè

CIRIÈ. Silvestro: “La sentenza del Tar? 15 pagine di schiaffi al Comune”

CIRIÈ. «Quindici pagine di schiaffi al Comune». Così il consigliere Franco Silvestro, Movimento 5 Stelle, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *