Home / In provincia di Torino / RIVAROLO. Al Moro targhe (un centinaio) che associano ad ogni aula al nome di un personaggio italiano

RIVAROLO. Al Moro targhe (un centinaio) che associano ad ogni aula al nome di un personaggio italiano

Lo scorso anno scolastico al Moro sono stati scelti i nomi per le aule e per i locali comuni, fra una rosa di proposte, quelle di personaggi famosi, viventi o non più, del mondo della cultura, della ricerca, dell’industria, della politica, dello spettacolo … unico vincolo l’essere italiani.
La scelta del personaggio da associare alla propria aula è stata fatta dagli studenti online, grazie ad un software realizzato e gestito dai ragazzi dell’attuale 5H – Liceo scientifico opzione scienze applicate, che avevano anche selezionato i nomi.
Una settantina per le aule più 25 per i laboratori ed i locali comuni. La selezione ha comportato una ricerca online, anche dell’immagine da associare al personaggio oltre che al motivo per il quale è ricordato. Dall’altra settimana le prime targhe sono affisse ai muri, per cui ad esempio l’aula 01S-03, della 4A Scientifico, adesso è l’aula Paolo Borsellino e così via.
Alcune curiosità: l’aula magna è dedicata ad Aldo Moro, la sala insegnanti della Sezione tecnica al torinese Lagrange, cui era intitolato l’ITIS fondato nel 1961, la sala insegnanti della Sezione scientifica a Gramsci, dato che il liceo è sorto nel 1972 come succursale del Gramsci di Ivrea.
Altri nomi a caso: Amerigo Vespucci, Leonardo Fibonacci, Galileo Galilei, Rita Levi Montalcini, Michelangelo Buonarroti, Giuseppe Verdi, Roberto Benigni, Rita Levi Montalcini, Margherita Hack, Enzo Ferrari, Maria Montessori, Alessandro Volta, Dante Alighieri …
Uno in particolare, scelto proprio dalla classe capofila: Giovanna Tinetti, ex allieva Moro ed ora, dal suo website I work on galactic planetary science, trying to understand the chemical composition of planets in our Galaxy, how do they form and evolve and why are they so diverse.My research and my team are mostly funded by the Royal Society and by the European Research Council (program ExoLights).

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

VOLPIANO. Luigi Lia a “Chi l’ha visto?”, è scomparso da due mesi

Sono passati due mesi e non c’è ancora traccia di Luigi Lia,  il volpianese di …

NOLE. Vittorio Bartesaghi a processo per esercizio abusivo della professione

Pensavano che non potesse esercitare la sua professione, quella dell’architetto, per alcuni precedenti penali. E …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *