Home / Dai Comuni / RIVALTA. Ambiente: Rivalta vince il Toyota Hybrid Metro Mobility
Toyota Hybrid Metro Mobility
Toyota Hybrid Metro Mobility

RIVALTA. Ambiente: Rivalta vince il Toyota Hybrid Metro Mobility

È Rivalta, fra i 10 comuni dell’area metropolitana torinese che hanno partecipato all’iniziativa, a vincere il Toyota Hybrid Metro Mobility, concorso per la promozione della mobilità sostenibile promosso dalla casa automobilistica. Il premio, una Yaris Hybrid che sarà utilizzata per gli spostamenti istituzionali, è stato assegnato al Comune per il progetto ‘Collega Rivalta in 5 passi’ che prevede una serie di iniziative attraverso lo sviluppo di 5 azioni sinergiche che riguardano rete ciclabile, trasporto pubblico, car sharing e car pooling, utilizzo del Pedibus.
“Questa iniziativa – sottolinea il sindaco della Città metropolitana, Piero Fassino – è un ottimo esempio di collaborazione pubblico-privato su un tema di interesse generale, la mobilità sostenibile, che anche la nostra amministrazione ha assunto come una delle priorità strategiche”.
Agli altri Comuni partecipanti l’assessore alla Mobilità del Comune di Torino Claudio Lubatti ha consegnato una tessera del Car City Club, gestore del car sharing torinese, auspicando di poterlo estendere anche alla provincia. “Si sta lavorando – ha detto – per costruire le condizioni per questo”. Da parte di Andrea Carlucci, managing director Toyota Motor Italia, l’augurio che “il prossimo anno partecipino ancora più Comuni alla nostra iniziativa. Puntiamo a portare quanta più tecnologia ibrida nell’area metropolitana di Torino”.

Commenti

Blogger: Fabio Mina

Avatar

Leggi anche

IVREA. Con la patente scaduta fugge in macchina per sottrarsi ad un controllo, arrestato dei Carabinieri

Nel pomeriggio del 19 gennaio 2020, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia …

CASTELLAMONTE. Scuole e uffici al freddo: Mazza denuncia e vuole la class action!

Ci risiamo: a Castellamonte è di nuovo emergenza freddo nelle scuole, negli edifici comunali, nelle …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *