Home / BLOG / RIVALBA. Sicurezza: sono in arrivo nuove telecamere

RIVALBA. Sicurezza: sono in arrivo nuove telecamere

Nuovi interventi per la sicurezza in città. L’amministrazione ha predisposto l’installazione di nuove telecamere per la videosorveglianza e la posa di nuovi pali della luce. Per le nuove telecamere il comune spenderà circa 47 mila euro. Sono una decina i nuovi apparecchi che verranno posizionati: uno in regione San Martino, sul confine con il territorio di gassino, in Regione Casale; all’incrocio tra la sp 97 e Regione San Dalmazzo. Questa zona è una delle più importanti, la strada in questione, infatti, collega il territorio di Rivalba con quello di Castagneto Po e di San Raffaele, attraversando tutta la collina. Una quarta telecamera sarà posizionata in regione Caseppa; un’altra all’incrocio con regione Orperio. Una anche all’ingresso del territorio di Rivalba, sul confine con il Comune di Cinzano. Una telecamera sarà messa anche all’incrocio con via Molinasso. È prevista, poi, una telecamera una nell’area destinata alla raccolta degli sfalci per cogliere sul fatto possibili abbandoni di rifiuti.

Aumentano ancora, poi, i punti luce in città. Questa la decisione presa dalla giunta qualche giorno fa.

L’Amministrazione comunale, infatti, per garantire una maggiore sicurezza ai cittadini di regione Caseppa, ha ritenuto opportuno prevedere il potenziamento della rete di pubblica illuminazione presente attraverso l’estensione della rete esistente lungo la biforcazione, corrispondente al tratto su cui ci sono i numeri civici pari dal 10 al 34, dove oggi non sono presenti punti luce. L’amministrazione ha previsto circa 16 mila euro per potenziare l’illuminazione pubblica in zona.

Una scelta che punta a garantire maggiore sicurezza ai cittadini residenti in zona e chi transita dalla strada. Il progetto per la predisposizione della nuova illuminazione è stato affidato alla ditta Led, toccherà a loro definire dove e come installare i nuovi punti luce, un’importante passo avanti, in ogni caso, per i residenti della zona.

Purtroppo, l’intera collina, in questo periodo, è vittima di una vera e propria ondata di microcriminalità che colpisce le tante case rimaste vuote per le vacanze natalizie ma che pare attaccare anche quelle dove i proprietari sono ancora presenti. Sono molte, infatti, le segnalazioni di ladri allontanati dagli stessi inquilini che in vari casi si sono ritrovati piccoli furfanti proprio sul balcone o sul giardino di casa. Proprio per questo, l’intensificazione della rete di illuminazione pubblica non puo’ che rappresentare qualcosa di fondamentale per i cittadini della collina. Proprio qui, dove i cittadini, spesso isolati, cercano di tutelarsi tramite il controllo del vicinato, collaborando l’uno per l’altro cercando di buttare, spesso, un occhio nella casa del vicino. Con un lampione in più questo sarà molto molto più semplice.

Commenti

Blogger: David Roux

Leggi anche

STRAMBINO. E’ ufficiale: Giacomo Bottino è il candidato di “Per un Nuovo Municipio”

Giacomo Bottino ha sciolto la riserva. Sarà lui il candidato della lista civica “Per un …

ANDRATE. Una discarica a cielo aperto lungo il Viona

Carcasse d’auto, fusti di cherosene, rifiuti chimici, pneumatici. E ancora parti di macchinari, elettrodomestici, bombole …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *