Home / BLOG / Risotto alle cipolle caramellate con il Greco di Tufo DOCG

Risotto alle cipolle caramellate con il Greco di Tufo DOCG

Se amate le cipolle non potete perdervi questo gustoso e raffinato primo piatto: il Risotto alle cipolle caramellate e rosmarino. E’ una preparazione particolare, ma davvero ottima: il sapore agrodolce e un po’ insolito delle cipolle caramellate all’aceto balsamico si sposa perfettamente con l’aroma fresco e deciso del rosmarino per un risultato davvero gustoso.

Questi gli ingredienti per 4 persone:

-240 g di riso Carnaroli

-2 cucchiai di olio extravergine d’oliva

-1/2 bicchiere di vino bianco secco

-1 lt di brodo vegetale

-40 g di Parmigiano

-1 cucchiaio di rosmarino tritato

*Per le cipolle caramellate

-2 cipolle bianche

-30 g di burro e un cucchiaio d’olio d’oliva

-1 cucchiaio di rosmarino fresco tritato

-1 cucchiaio di aceto balsamico

-2 cucchiai di zucchero di canna

-sale e pepe q.b.

PREPARAZIONE: è opportuno iniziare con la preparazione delle cipolle. Occorre affettarle finemente e farle appassire in una padella con il burro,  un po’ d’olio d’oliva, il rosmarino tritato e un pizzico di sale. Quando le cipolle saranno leggermente dorate, unite lo zucchero e l’aceto balsamico quindi mescolate sino a far asciugare tutto il liquido. Mettete da parte.

Preparate quindi il brodo vegetale e tenetelo in caldo. 

In un tegame con il fondo spesso mettete 2 cucchiai d’olio, il rosmarino tritato e riso da far tostare per un paio di minuti. Sfumate con il vino bianco e fate evaporare.  Cuocete quindi il riso aggiungendo un mestolo di brodo alla volta e a metà cottura unite le cipolle caramellate, lasciandone un poco da guarnire il piatto, e portare a fine cottura lasciando il riso morbido e cremoso. Servite, aggiungendo sopra al riso le cipolle messe da parte, una macinata di pepe nero e una spolverata di formaggio grattugiato.

ABBINAMENTO VINO: portiamo in tavola con questo piatto un buon vino bianco fresco che ci porta verso sud e precisamente in Irpinia in provincia di Avellino. Il vino è il Greco di Tufo Docg, prodotto con l’omonimo vitigno autoctono, che ha caratteristici profumi che ci trasportano immediatamente in una soleggiata e ventosa giornata campana: frutta a polpa gialla ed erbe aromatiche con qualche sentore balsamico. In bocca è pieno, il sorso risulta avvolgente, salino, agrumato, intenso, fresco e discretamente complesso.

La sapidità, tipica del Greco di Tufo è la caratteristica che è necessario armonizzare con il cibo, in questo caso riso e cipolla, entrambi alimenti a tendenza dolce. Un binomio pertanto, riso con cipolle caramellate con Greco di Tufo particolarmente perfetto.

Commenti

Blogger: Maurizio Braghiroli

Maurizio Braghiroli
Ricette reali

Leggi anche

Municipio ivrea

IVREA. Il nuovo Piano regolatore, l’occasione per fermare le speculazioni inutili e rilanciare la città.

La società Genco ha chiesto al comune di Ivrea di inserire il programma di riqualificazione …

IVREA. Governo: gli inciucioni non finiscono mai… !

Ci eravamo lasciati per la pausa estiva di agosto, con le ingannevoli emozioni del Consiglio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *