Home / Attualità / RIMINI. Marchionne, recessione lunga, il Paese non è competitivo
Marchionne
Sergio Marchionne

RIMINI. Marchionne, recessione lunga, il Paese non è competitivo

L’Italia, avverte Sergio Marchionne dal Meeting di Rimini, vive oggi “una recessione prolungata in condizioni che non sono più in grado di garantire un paese competitivo”.

Dal 2010 ad oggi “quello che non è cambiato è la misura della crisi che ha colpito l’Italia e l’Europa”. Il numero uno di Fiat e Chrysler, Sergio Marchionne, ha aperto così il suo intervento alla chiusura del Meeting di Rimini. Dove era stato appunto nel 2010. Nello stesso periodo è invece cambiato radicalmente il gruppo Fiat portando avanti il progetto di “integrazione industriale ma anche culturale” con Chrysler.

“Saranno almeno 10 anni che dico che abbiamo bisogno di riforme e trasformazioni strutturali” per recuperare “il livello competitivo del Paese”. Ma l’Italia, avverte Sergio Marchionne, “non sembra capace di reagire”. Per Fiat “guardare un Paese immobile e incapace di avviare un anche piccolo cambiamento è qualcosa di inconcepibile”.

E’ tutto incentrato sul confronto tra una Italia che non riesce a cambiare ed il percorso fatto invece da gruppo Fiat negli ultimi l’intervento di Sergio Marchionne al Meeting di Rimini. “Quello che abbiamo fatto noi è uno dei tanti esempi” di come reagire “ma dobbiamo avere la consapevolezza che abbiamo di fronte una Italia tutta da ricostruire”, avverte. Serve una “nuova fase di ricostruzione rilancio nazionale”: le risorse per farlo, come “le qualità umane e culturali”, non mancano.

“Lo abbiamo detto e lo ribadiamo non intendiamo chiudere nessuno stabilimento in Italia accollandoci i costi”, ripete ancora l’ad di Fiat Sergio Marchionne.

“Stiamo usando la forza che abbiamo fuori dell’Italia per ricreare un ambiente tecnologico e competitivo”.

Commenti

Blogger: Fabio Mina

Avatar

Leggi anche

LANZO – Quei torcettini che conquistarono Mario Sodati

Storie di uomini che si intrecciano alla grande storia. Poteva essere questo il sottotitolo non …

Dal 1° ottobre torna l’ordinanza sul “blocco traffico”

Deliberato dalla Giunta regionale, su iniziativa dell’assessore all’Ambiente, lo schema di ordinanza che i sindaci …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *