Home / Attualità / RIMINI. Marchionne, Fiat esempio, anche quasi morti ci si può rialzare
Sergio Marchionne, Ad della Fiat
Sergio Marchionne

RIMINI. Marchionne, Fiat esempio, anche quasi morti ci si può rialzare

L’esempio del percorso fatto da Fiat, che Sergio Marchionne indica all’Italia, “non è per fare i presuntuosi”, dice, ma “per dimostrare che anche in situazioni disperate, anche quando la concorrenza ti considera morto, ti puoi rialzare”. Nel Paese serve una svolta, avverte più volte: “La realtà è che dobbiamo guardare avanti, che non possiamo più aspettare, il Paese sta prendendo una brutta impennata”. E, dice rivolgendosi agli imprenditori, “dobbiamo mettercela tutta da soli, una soluzione non arriverà dall’alto”.

Marchionne fa anche riferimento ai “messaggi un po’ negativi arrivati dal presidente di Confindustria” ieri al Meeting, per indicare: “Io cerco gli elementi positivi”.

Il richiamo è allo “stato di degrado della realtà industriale della Fiat del 2004”: una sfida, dice Marchionne, che “razionalmente “non avrebbe dovuto accettare; “Razionalmente non sarei dovuto venire, era una situazione impossibile da riparare”.

E’ “molto probabile” che la data del debutto di Fca, Fiat Chrysler Automobiles, in Borsa a Wall Street sarà il 13 ottobre, è “la prima data utile”. Lo ha indicato Sergio Marchionne a margine del Meeting di Rimini.

“No”. Così l’Ad di Fiat-Chrysler Sergio Marchionne risponde a chi gli chiede se la crisi europea può cambiare i progetti della Fiat.

Il progetto per Fiat Chrysler Automobiles è strutturato per escludere la necessità di un aumento di capitale, ma sarà “la riunione del Cda a fine ottobre” a valutare se sarà invece necessario. Lo ha indicato Sergio Marchionne a margine del Meeting di Rimini. Da valutare anche l’eventualità di un piano di emissioni di obbligazioni convertibili.

L’obiettivo di Fiat Chrysler Automobiles, ricorda Sergio Marchionne nel suo intervento al Meeting di Rimini, “è di farne in 5 anni una azienda con ricavi superiori ai 130 miliardi di euro, un Ebit di circa 9 miliardi che è poco più di due volte e mezzo quello dell’anno scorso, e un utile netto di circa cinque miliardi, più di cinque volte quello dell’anno scorso”. Con un “traguardo di 7 milioni di autovetture vendute all’anno”.

Commenti

Blogger: Fabio Mina

Avatar

Leggi anche

L’assessore regionale Andrea Tronzano riconosce il ruolo dell’informazione

“Aiutare il mondo dell’informazione e dell’editoria che nonostante il periodo del lockdown ha continuato con …

Dalle zucchine alla pummarola. L’estate della Senatora Virginia Tiraboschi

C’è Facebook ma c’è anche Instagram. Qui funziona così. Pubblichi una foto, la commenti e …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *