Home / Dai Comuni / QUINCINETTO. Frana minaccia A5: messa in sicurezza, lavori per 13 milioni
Alberto Cirio
Alberto Cirio

QUINCINETTO. Frana minaccia A5: messa in sicurezza, lavori per 13 milioni

Il governatore regionale del Piemonte, Alberto Cirio, e il presidente della Valle d’Aosta Antonio Fosson, hanno firmato oggi pomeriggio a Quincinetto (Torino), il protocollo d’intesa per l’integrazione dei progetti relativi alle opere di messa in sicurezza della frana a monte della frazione Chiappetti. Una frana in movimento che, lo scorso 22 giugno, ha messo in preallarme la Protezione Civile e portato alla chiusura precauzionale dell’autostrada A5 Torino-Aosta. Il protocollo prevede lavori di messa in sicurezza per circa 13 milioni di euro oltre ad un nuovo piano di protezione civile per gestire le emergenze. L’intesa è stata siglata anche dagli assessori regionali ai Trasporti Marco Gabusi (Piemonte) e Luigi Giovanni Bertschy (Vda), da Sav (Società Autostrade Valdostane), Comune di Quincinetto e dal Centro di competenza della protezione civile presso l’Università di Firenze. “Sono soddisfatto per la velocità con la quale arriviamo a questo accordo – ha detto Cirio – il nostro obiettivo è fare vedere che la Regione interviene subito quando i sindaci del territorio chiamano”.

In dettaglio, la Sav interverrà con 9 milioni di euro “per costruire – fa sapere la Regione Valle d’Aosta – un rilevato paramassi a protezione dell’asse autostradale con altezza massima di 8 metri rispetto al piano strada, piano che integra la sistemazione idraulica di un ramo della Dora Baltea” mentre “con i 4 milioni di euro che il ministero dell’Ambiente ha trasferito alla Regione Piemonte sulla base di un progetto predisposto dal Comune verranno effettuati interventi sul versante”. Inoltre la Regione Valle d’Aosta “partecipa al piano di Protezione civile condiviso e si fa carico di eventuali azioni che ricadessero sul proprio territorio” e il Centro di competenza della Protezione civile dell’Università di Firenze “provvederà per 5 anni al monitoraggio del versante al fine di garantire la sicurezza dell’asse autostradale e nella fasi di realizzazione degli interventi”. “Con la firma di questo Protocollo d’Intesa – dichiara il presidente della Regione Valle d’Aosta, Antonio Fosson – oggi avviamo concretamente un’azione coordinata tra i vari soggetti coinvolti – Valle d’Aosta, Piemonte, Quincinetto, Sav e UNIFirenze – che a breve metterà in campo interventi volti a garantire sicurezza sull’asse stradale Torino-Aosta, collegamento internazionale fondamentale per l’economia turistica valdostana e per il transito verso Francia e Svizzera”.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

VALPERGA. Elezioni: Francisca non si ricandida, quattro le liste in corsa

Sono quattro le liste che si sfideranno per contendersi la guida di Valperga alle elezioni …

VERCELLI E PROVINCIA. Coronavirus: già cinquanta nuovi “positivi” nei primi dieci giorni di agosto

Il mese di agosto nel Vercellese è iniziato in modo preoccupante sul fronte Covid-19. Mentre …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *