Home / Torino e Provincia / Ivrea / Quali risorse per l’ammodernamento della Chivasso – Aosta?

Quali risorse per l’ammodernamento della Chivasso – Aosta?

Caro direttore, La nomina dei senatori a vita rientra nelle prerogative del Presidente della Repubblica. Nessuno mette in discussione l’autorevolezza e il valore delle persone a cui il Presidente Napoletano ha concesso il “laticlavio”. Quello che mi lascia perplesso però è l’unilateralità del gesto di nomina e l’omogeneità culturale e politica dei nominati. Avverso da sempre l’unilateralità, la ritengo un’espressione odiosa, dittatoriale per niente democratica, perché non ammette dialogo, interlocuzione tra le parti che si confrontano: uno decide e l’altro deve subire e tacere. (esempio i contratti con i fornitori di servizi, bancari, telefonici… fanno e dicono tutto loro e tu subisci in silenzio) I quattro ricevitori del laticlavio sono tutti attestati nell’area politico-culturale della sinistra. Questo mi pone una domanda: possibile che la cultura degna di riconoscimento sia solo di sinistra? Possibile nell’area moderata e conservatrice non c’era un nome, una intelligenza, una risorsa che poteva essere nominato senatore a vita? E non sarebbe stato più opportuno rappresentare esponenti di sensibilità diverse? E la riflessione continua: perché Abbado e non Muti? perché Cattaneo e non Vescovi? perché non Zeffirelli, Olmi, Moricone… Mi sarei aspettato una maggiore equanimità. L’ultima riflessione: è proprio necessario continuare a nominare senatori a vita? Perché tra le varie innovazioni costituzionali che si vogliono fare non si pensa di togliere questa prerogativa al Capo dello Stato? (anche perché sarebbe un bel risparmio di denari pubblici, e il popolo italiano ha bisogno che si risparmi. Decidere di dare per un ventennio e anche più 250mila euro annui più privilegi ad una persona che può benissimo lavorare e guadagnarseli col sudore della fronte o dell’intelligenza è un po’ uno schiaffo verso i 250 euro mensili che vengono elargiti ad un invalido che non può compiere gli atti della sua vita da solo. Dite pure quello che vi pare ma a me pare un insulto all’intelligenza. Alla mia di sicuro, alla vostra… dite voi.

Francesco Maria Mosconi

Commenti

Blogger: Liborio La Mattina

Liborio La Mattina
Nun Te Reggae Più

Leggi anche

Liceo botta

IVREA. Al liceo Botta, tutti pronti per gli scambi linguistici

Pronti per gli scambi linguisti gli studenti del liceo “Carlo Botta” previsti nel prossimo mese …

Cinque nuovi magistrati in arrivo a Ivrea?

Il governo rosso-verde fa un regalo alla Città di Ivrea. La notizia è di qualche …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *