Home / Home / PULIAMO IL MONDO 2013. ANCHE IL COMUNE DI IVREA ADERISCE .

PULIAMO IL MONDO 2013. ANCHE IL COMUNE DI IVREA ADERISCE .

E’ in programma il 27, 28 e 29 settembre l’edizione 2013 di Puliamo il Mondo di  Legambiente.

 

“Diventa protagonista! Diventa il custode del tuo territorio”. È l’invito di questa ventunesima edizione di Puliamo il mondo, la più grande iniziativa di volontariato ambientale organizzata in Italia da Legambiente in collaborazione con la Rai, ANCI e con i patrocini di Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e di UPI. Un week-end green che vedrà anche quest’anno tantissimi volontari impegnati per ripulire e recuperare aree degradate e rendere più belle e vivibili le nostre città. Una sfida che da ventun anni richiama cittadini, amministrazioni e scuole a fare un gesto concreto a favore dell’ambiente. Ognuno di noi, nel suo piccolo, può diventare protagonista e custode di un territorio meraviglioso, troppo spesso sfregiato dall’incuria, dall’abbandono e nei casi più gravi dall’ecomafia.

 

“Abbiamo aderito con convinzione – evidenzia l’Assessore alla Sostenibilità Ambientale Giovanna Codato – alle iniziative promosse in collaborazione con il Circolo Legambiente Dora Baltea, con le scuole e con i tanti volontari che, non solo in tale occasione, spendono parte del loro tempo in una preziosa attività a tutela dell’ambiente. In tutta Italia la partecipazione dei Comuni, durante le varie edizioni, è andata in continuo crescendo e la nostra Amministrazione in questi anni è sempre stata in prima linea sul tema dell’emergenza ambientale”.

 

Due le iniziative in programma sabato 28 settembre.

 

Dopo la positiva esperienza dell’anno scorso, viene ripetuta la giornata dedicata alla raccolta dei rifiuti ingombranti nel quartiere di San Bernardo.

 

Saranno ancora una volta i volontari delle Associazioni di San Bernardo Pro Loco, ANA, Mutuo Soccorso e Auto Sport Promotion in collaborazione con la Società Canavesana Servizi a svolgere nel quartiere il servizio di raccolta dei rifiuti che i cittadini dovranno depositare, nelle vie dei vari cantoni accessibili agli addetti alla raccolta, entro non oltre le ore 7.30. I volontari procederanno, poi, anche alla pulizia delle sponde della Dora nella zona di San Bernardo.

 

“Un’iniziativa – sottolinea l’Assessore – che non esaurisce la sua funzione in un servizio di indubbia utilità, ma sono convinta possa svolgere una importante azione di sensibilizzazione in merito alle corrette modalità di effettuazione della raccolta rifiuti e che restituisce dignità al territorio e alle sue bellezze naturali.  Abbandonare i i rifiuti, oltretutto potendo fruire di servizi anche gratuiti di recupero, è un’offesa al territorio e ai suoi cittadini, e queste iniziative servono anche a ricordarlo a tutti”.

 

“Proprio gli ingombranti – ricorda Codato – sono spesso al centro di episodi di abbandono che hanno come conseguenza diretta i notevoli costi che gli interventi di recupero da parte di SCS gravano poi su tutti i cittadini”.

 

Anche le scuole saranno protagoniste attive dell’iniziativa che vedrà nella mattinata di sabato impegnato, in particolare, il Liceo Gramsci. Per l’occasione verrà ripulita l’area antistante ai cancelli dai rifiuti abbandonati. La giornata di “pulizia” sarà l’occasione per riprendere un percorso con i più giovani di “educazione civica”, volto alla sensibilizzazione della raccolta differenziata e al ripristino di aeree degradate.

 

Una giornata, quella di Ivrea, dedicata a raccogliere rifiuti di ogni genere tra i quali anche gli pneumatici, spesso buttati sul ciglio della strada. Pochi sanno, tra l’altro, che nel prezzo di acquisto di nuovi pneumatici è inclusa anche una quota che serve al loro recupero. In questa edizione di Puliamo il mondo verranno censiti gli pneumatici abbandonati e avviato un recupero tra quelli raccolti anche grazie ad un accordo con il Consorzio di recupero Ecotyre chesi occupa non solo della raccolta, ma anche del trattamento e recupero degli Pneumatici Fuori Uso (PFU) derivanti dal mercato italiano del ricambio, garantendo che i pneumatici giunti a fine vita siano gestiti correttamente, ottenendone materie prime seconde ed energia.

Commenti

Blogger: Fabio Mina

Avatar

Leggi anche

Valli di Lanzo – Il Covid-19 ferma la Fiera a Cantoira

La ventiduesima edizione della Fiera dell’artigianato tipico delle Valli di Lanzo Ceronda Casternone si terrà …

SETTIMO T.SE. Restart, docufilm con le musiche di Henoel Grech

L’arte, le immagini e la musica per raccontare il cambiamento dopo la pandemia del Covid …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *