Home / Dai Comuni / PONT. La Cri in festa per Don Aldo

PONT. La Cri in festa per Don Aldo

Sono 25 anni che don Aldo Vallero è diventato pievano di Pont ed il locale Comitato della Croce Rossa ha deciso di festeggiarlo. E’ così che, nel pomeriggio di sabato 14 ottobre, si è tenuto nel Parco Mazzonis un concerto della Fanfara Nazionale dell’organizzazione: per celebrare  il parroco e per ringraziare quanti hanno prestato il loro prezioso servizio nelle zone del Centro Italia colpite dai terremoto dello scorso anno. La data non è stata scelta a caso: il presidente del Comitato di Pont della Croce Rossa Maurizio Rastello ha infatti ricordato come diciassette anni prima, in quello stesso giorno, il Canavese fosse stato colpito da una grave alluvione, in occasione della quale i volontari si erano distinti per il loro impegno.

La Fanfara  ha eseguito i primi brani davanti al Monumento ai Caduti di Piazza Craveri per poi avviarsi in corteo verso il Monumento alla Croce Rossa; dopo aver sfilato nelle vie centrali del paese  si è diretta al Parco Mazzonis , dove si è tenuto il concerto. La Fanfara Nazionale della Croce Rossa è diretta dal maestro Giuseppe Cortese, nativo di Castellamonte e residente a Salassa. Castellamontese è anche il suo Responsabile Paolo Garnerone, che del locale Comitato è presidente. Sono state eseguite marce militari famose per poi concludere con l’Inno di Mameli.

Erano presenti le associazioni pontesi con i propri stendardi, la Croce Rossa di Cuorgnè  e quella di Castellamonte, oltre naturalmente alle autorità locali. Accanto al sindaco di Pont  Paolo Coppo ed ai carabinieri della locale Stazione, c’erano il primo cittadino di Frassinetto Marco Bonatto Marchello ed alcuni rappresentanti della comunità saltese: le parrocchie di Salto e di Frassinetto sono infatti amministrate da don Vallero dopo la morte dei rispettivi parroci, avvenuta un anno fa, a pochi giorni di distanza uno dall’altro. I “Canteir” indossavano i costumi tradizionali.

Don Vallero non ha parole

Durante la pausa di metà concerto, il presidente del Comitato Locale C.R.I. Maurizio Rastello ha ricordato come don Vallero sia giunto ai 25 anni di parrocchia, ai quali vanno aggiunti i 18 trascorsi a Pont in precedenza in qualità di viceparroco. “Si può dire che sia un grande amico della Croce Rossa. Ci ha sempre messo l’oratorio a disposizione per iniziative e manifestazioni e dal 2013 ci ha concesso un locale per tenere assemblee, direttivo, riunioni di area con gli altri Comitati locali. Attraverso il bollettino parrocchiale ha poi sempre fatto conoscere la nostra presenza e le nostre iniziative. Per questo abbiamo deciso di chiedere al  presidente nazionale della Croce Rossa la concessione della Medaglia di Benemerenza di 1a Classe ovvero il riconoscimento più alto. Il presidente avvocato Rocca ha accolto la richiesta ed in più ha aggiunto la Medaglia d’Oro”. 

A nome del Comune, anche il sindaco di Pont Paolo Coppo ha consegnato al parroco un attestato ed ha scherzato:  “A volte dici che sei di peso per la nostra comunità ma non  è così e lo sai”. Ha poi aggiunto: “Con l’età il lavoro diminuisce mentre per te è aumentato…”. E Rastello ha confermato: “In  effetti, dopo i 70 anni i tuoi impegni si sono accresciuti”: il riferimento è alle parrocchie che gli sono affidate dallo scorso anno.

Don Vallero ha esordito con un: “Sinceramente non ho parole. Avevo detto che era mia intenzione lasciar passare in sordina questo anniversario perché gli anniversari  comportano dei bilanci, fanno ripensare alle cose realizzate ed a quelle non realizzate. Ho fatto il mio esame di coscienza  ma una cosa la voglio dire: ringrazio il Signore per avermi fatto arrivare qui. Questa comunità  è la mia famiglia e l’ho sempre considerata tale”.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

BAIRO. Il Presidente della Repubblica Mattarella scrive agli ospiti del Residence del Frate

Tra le tante lettere che ogni giorno arrivano al Residence del Frate, storica struttura di …

VOLPIANO. Il Comune aderisce alla rete di Avviso Pubblico

Il Comune di Volpiano ha rinnovato l’adesione ad ‘Avviso Pubblico’, la rete di enti locali …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *