Home / Dai Comuni / PIVERONE. Cinquemila turisti per la “festa della castigna”
La gallina Agnona fu Isernio è stata la vincitrice dell’edizione targata 2018 dell’attesa corsa delle galline

PIVERONE. Cinquemila turisti per la “festa della castigna”

Si è conclusa domenica 21 ottobre l’attesa Festa d’la Castigna che ha visto coinvolto il Comune di Piverone fin dalla giornata di sabato. Le celebrazioni sono infatti iniziate con la cena ‘Bagna Cauda’n Crota’ tenutasi presso la Cantina della Serra in collaborazione con l’Hotel Ristorante Erbaluce e il Gruppo Folcloristico Piverone. Buona la partecipazione all’evento che ha visto anche esibirsi Beppe e Tiziano Corotti in collaborazione con il  Gruppo Folcloristico Piverone nello spettacolo musi-cantato “Alla Locanda della Rosa”. Per l’occasione, aperto anche, a partire dalle ore 20.30, il museo etnografico ‘La Steiva’. Il vero successo, però, si è riscontrato nella giornata di domenica, come racconta Alfredo Samperi del Gruppo Folcloristico: “Nonostante le nuove misure di sicurezza imposte dal Comune, si sono contate cinquemiladuecento presenze”. “Ben dieci, invece, i quintali di castagne cucinate, oltre alle tipiche ‘frittelle di Caterina’ realizzate negli stand esterni”.

Ad animare la giornata, la sfilata del Gruppo Folkloristico di Agnone, degli Sbandieratori di San Damiano d’Asti, della Banda Musicale di Roppolo, dei Tamburi di Yporegia, dei Pifferi e Tamburi di Bajo Dora, dei Tamburi del Gruppo Flokloristico Piverone e degli Alfieri e Carroccio.

Per quanto riguarda l’attesa corsa delle galline, invece, la vincitrice è stata Agnona Fu Isernio”, conclude Samperi.

Commenti

Blogger: Martina Gueli

Martina Gueli
Artisticamente parlando

Leggi anche

VENARIA. Dobbiamo limitare i contagi e proteggere le fasce più deboli

Turismo, commercio, sociale, manutenzioni, macchina amministrativa e, soprattutto, gestione della pandemia. Sono questi i principali …

VENARIA. Tamponi e test per tutti gli studenti e i prof della città

Tamponi e test per tutti gli studenti e i docenti di Venaria. Di ogni ordine …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *