Home / Dai Comuni / PAVONE. Una cittadina armata di guanti e sacchi neri, pulisce il parco

PAVONE. Una cittadina armata di guanti e sacchi neri, pulisce il parco

Sono numerose le segnalazioni in quel di Pavone rispetto all’abbandono di rifiuti. Così, c’è chi ha pensato di agire per conto proprio e provare a ripulire quello che si puo’ ripulire. È il caso di Elena Ribolzi, cittadina di Pavone. “Condanno – spiega – allo stesso modo la leggerezza di chi semina piccoli rifiuti lungo i sentieri e la pesantezza di chi pianta nei boschi macerie di case, macchine, perché uno dei (purtroppo innumerevoli) frutti di quella non cura dei gesti compiuti sta ad esempio nell’enorme continente di plastica che galleggia nell’oceano”.

La Ribolzi spiega come la cura dell’ambiente dovrebbe essere uno dei cardini del nostro sistema. “Bisognerebbe insegnare la cura e il rispetto sia a scuola che tramite iniziative sociali sin dalla prima infanzia, non solo in modo teorico, ma anche pratico inserendo ad esempio materie come “pulizia del bosco” (tutto con le dovute precauzioni naturalmente).  E dovrebbe essere anche un’attività svolta frequentemente e spontaneamente in famiglia, come esempio per i figli ma anche come naturale propensione personale”. E così, sabato pomeriggio, si è armata di attrezzi e ha ripulito un punto di ristoro nei pressi della chiesa di San Grato. “Ora sono certa che andando sull’amata Paraj Auta non troverò più i resti dei pranzi adolescenziali composti da confezioni di Mcdonald, mille mozziconi di sigarette e bottiglie”.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

SESTRIERE. La casa-vacanza non esisteva, denunciato dai carabinieri

La casa vacanza non esisteva, denunciato dai carabinieri. La casa che aveva proposto di affittare …

CIRIÈ. Al via il progetto per l’alloggio solidale femminile

Il primo progetto di “Alloggio solidale”, destinato a soggetti di sesso maschile, nacque a Ciriè  …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *