Home / BLOG / PAVONE. Il colpo sparato dalla pistola di Bonvin arrivava dall’alto

PAVONE. Il colpo sparato dalla pistola di Bonvin arrivava dall’alto

È stata depositata, la scorsa settimana, la perizia medico-legale eseguita dal dottor Roberto Testi sul corpo di Ion Stavila, il moldavo di 24 anni ucciso da un colpo sparato dal revolver 357 del tabaccaio Franco Iachi Bonvin, la notte tra il 6 e il 7 giugno, mentre stava rubando, insieme a due complici, nel bar sotto l’abitazione della famiglia Iachi Bonvin.

La relazione accerta – si legge nelle dieci pagine – che il corpo presenta: “un foro d’ingresso che interessa uno spazio di superficie dorsale sinistra, dall’alto verso il basso, con fuoriuscita in regione sottocostale destra”. Ma non sarebbe morto subito perché Ion Stavila “avrebbe avuto ancora la possibilità di fare qualche passo”. E questo spiegherebbe il ritrovamento del corpo sul marciapiede e distante qualche metro dall’ingresso del cortile.

Dunque il colpo è stato sparato dall’alto verso il basso, ma per capire dove, se dal balcone o da distanza ravvicinata, bisognerà attendere l’esito della perizia balistica eseguita dal professor Stefano Conti, che avrebbe chiesto una proroga prima di depositare i risultati. La procura di Ivrea ha, invece, disposto gli esami alla ricerca del dna del moldavo sull’unico proiettile al momento ritrovato sulla scena del delitto, quello che si è conficcato sulla macchinetta cambiamonete che Ion Stavila e i complici avevano appena rubato nel bar e caricata sul furgone poi abbandonato nel cortile.

Un accertamento “irripetibile” perchè bisognerà comparare il dna della vittima con eventuali tracce rimaste sul metallo del proiettile, dovrà prima essere informata la famiglia in Moldavia.

L’esame servirà a capire se il dna eventualmente ritrovato sia riconducibile a Ion Stavila. Se non dovesse appartenere al moldavo, allora, i colpi sparati potrebbero essere più di uno. Circostanze utili a capire se vi è stata la legittima difesa o meno da parte di Franco Iachi Bonvin, che è indagato a piede libero per eccesso di legittima difesa.

Commenti

Blogger: Andrea Bucci

Andrea Bucci
Minuto per minuto

Leggi anche

IVREA. Svelato il Generale. E’ amico di Giglio Vigna

Fiato alle trombe, rullo di tamburi, il dado è tratto e la decisione è presa. …

IVREA. Addio a Ginger Baker, uno da “Olimpo Rock”

Un distinto signore, dall’età già invidiabile, quando l’incontro, è capace di ironizzare sulla inevitabile prospettiva …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *