Home / Dai Comuni / PAVONE. Bimbi attenti all’ambiente. Le Giornate della Differenza del Ccr

PAVONE. Bimbi attenti all’ambiente. Le Giornate della Differenza del Ccr

Pavone ha deciso di puntare sull’educazione. E quindi sui giovani. La campagna di sensibilizzazione è cominciata dalle scuole, coinvolgendo gli alunni nelle “Giornate della Differenza”: una versione tutta pavonese della più abituale “giornata ecologica”, consistita in una biciclettata, nella mattinata di sabato 28 marzo, con macchina fotografica al collo, per immortalare i rifiuti abbandonati, poi raccolti nella giornata dell’11 aprile, con guanti e sacchetti.

“Fin dall’inizio del mandato – sottolinea il Sindaco Alessandro Perenchio – abbiamo dimostrato di puntare molto sulle scuole, invitandole al 25 Aprile, partecipato, quest’anno, come lo è stato poche altre volte, piuttosto che intervenendo per ricavare dei locali più adeguati al servizio mensa. Abbiamo incontrato grande entusiasmo, anche da parte dei genitori. Con le Giornate della Differenza abbiamo proposto un’iniziativa alternativa, che ha permesso di avere un paese più pulito”.

“Per la prima volta un progetto che ci ha visto protagonisti e non soltanto spettatori” constata la storica maestra della primaria, Maddalena Motto. I risultati sono stati presentati mercoledì pomeriggio presso la sala consiliare. Il Consiglio Comunale dei Ragazzi, guidato dal baby Sindaco Lorenzo Arguto, ed in carica ormai da due anni, ha presentato i cartelloni, contenenti numerose riflessioni sull’esperienza vissuta, realizzati in queste settimane, sia dalla scuola primarie che dalla media. “Ci siamo accorti di com’è veramente il nostro paese” hanno concordato i ragazzi, che mai pensavano di riempire mezzo cassone soltanto di bottiglie di vetro o di plastica, che sbucavano da ogni dove.

“Ci auguriamo che il progetto possa proseguire, toccando altri aspetti, in modo da non essere ripetitivo ma fornire maggiori conoscenze ai ragazzi” ha aggiunto la referente della scuola media, Stefania Durando. “Il consiglio che vi do – ha aggiunto Giuliano – è di ripetere periodicamente queste giornate, perché chi sporca si stanca. Tanto i maleducati si troveranno sempre, purtroppo, dobbiamo essere più perseveranti di loro”. Presenti all’incontro anche il Presidente di Scs, Giovanni Truant, ed il Segretario del Ccr, la dipendente comunale Patrizia Rizzi.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

IVREA. Sertoli batte Ballurio: licenziamento giusto… Il Ministero dell’interno gli dà ragione, ma…

S’era rivolta al Capo dello Stato Sergio Mattarella per l’annullamento del provvedimento del 3 marzo …

La macelleria Bertinetto di Rivarolo Canavese

RIVAROLO. Così il virus ha stravolto le vite dei negozianti. Il racconto di Paola della macelleria Bertinetto

Paola De Iudicibus, 51 anni,  lavora da 15 anni col marito Ivo, 52 anni, titolare …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *