Home / Sport / Altri Sport / PATTINAGGIO VELOCITA’. Lollobrigida e compagni in Bielorussia per la prima tappa stagionale di Coppa del Mondo
epa07231790 Italian Francesca Lollobrigida (R) leads the pack at the mass start qualification race at the speed skating World Cup event in Heerenveen, The Netherlands, 14 December 2018. EPA/VINCENT JANNINK

PATTINAGGIO VELOCITA’. Lollobrigida e compagni in Bielorussia per la prima tappa stagionale di Coppa del Mondo

Al via a Minsk, in Bielorussia, la prima tappa stagionale di Coppa del Mondo di pattinaggio pista lunga con la Nazionale italiana del d.t. Maurizio Marchetto pronta a giocare le proprie carte nell’appuntamento d’esordio di questa annata. Otto gli atleti convocati per questo week-end di gare: Francesca Lollobrigida (Aeronautica Militare), Noemi Bonazza (Fiamme Oro), Andrea Giovannini (Fiamme Gialle), Davide Ghiotto (Fiamme Gialle), Nicola Tumolero (Fiamme Oro), Michele Malfatti (S.C. Pergine), Mirko Giacomo Nenzi (Fiamme Gialle) e Alessio Trentini (V.G. Pergine).

L’Italia punta forte sulle Mass Start e cerca buoni riscontri anche dalle lunghe distanze al termine di una intensa preparazione chiamata ora a dare i suoi frutti. Lollobrigida e Giovannini rappresentano le punte di diamante di una squadra che presenta altre buone individualità e intenzionata a crescere nel corso della stagione. Lollobrigida, oltre alla Mass Start – la specialità che preferisce-, si cimenterà sui 1500 e sui 3000, lei che lo scorso anno ha dato prova di riuscire ad essere altamente competitiva anche nelle gare classiche. Stesse distanze anche per Bonazza, unica atleta femminile della squadra tricolore oltre alla romana. Al maschile il secondo uomo a gareggiare nella Mass Start dopo Giovannini sarà Malfatti, nel ruolo di spalla che Marchetto sta cercando di cucirgli addosso. Poi molta attenzione ai 5000 metri con il bronzo olimpico di Pyeongchang Nicola Tumolero, il primatista italiano sui 10.000 Davide Ghiotto e ancora Malfatti e Giovannini tutti ai nastri di partenza. Nenzi gareggerà poi sui 500 mentre Trentini completerà il quadro prendendo il via sui 1000 e i 1500.

E’ un’annata particolare che porta con se tanti temi – le parole del d.t. azzurro Marchetto -. Non possiamo aspettarci troppo da Tumolero che rientra da un lungo infortunio e che per riprendere le posizioni di testa e il ritmo che aveva necessiterà inevitabilmente di tempo. Malfatti è in crescita e voglio provarlo nella Mass Start dove puntiamo molto su Giovannini. Certo, questa è una competizione in cui la concorrenza si infoltisce ogni anno e sarà dunque difficile mantenere una competitività sempre altissima. Bonazza e Lollobrigida si sono allenate non sempre in raduno con la squadra e potrò dunque capire solo dopo questo week-end il valore dei buoni riscontri messi in mostra nelle prime uscite stagionali. Ghiotto è uno specialista dei 10.000 ma ci aspettiamo possa far bene anche sui 5000; abbiamo poi deciso di mandare Betti questo fine settimana a gareggiare con Junior e NeoSenior in modo che possa fare rodaggio e tornare poi con i Senior dalla prossima tappa in Polonia”.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

NUOTO. Festa grande Italia, Pellegrini d’argento nei 200

Federica Pellegrini continua a scrivere il suo libro da fuoriclasse assoluta e conquista l’argento nei …

NUOTO PARALIMPICO. Doppio record del Mondo gli Italiani per Gilli della Rari Nantes Torino

Tre medaglie d’oro e soprattutto due nuovi record del Mondo: non potevano andar meglio i …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *