Home / BLOG / Parlapà tabaleuri!

Parlapà tabaleuri!

Parlapà tabaleuri!
Parla-pà, che letteralmente significa “non parlare”, ed è simile all’espressione “non mi dire”! ed è quello che esclamiamo in Piemonte quando ci viene detto qualcosa che ci stupisce davvero. A me le etimologie delle parole hanno sempre fatto questo effetto e quando mi hanno raccontato l’origine della parola tabaleuri, sono uscito con questa espressione. Mi è stato raccontato che la parola tabaleuri, che significa una persona sciocca, deriva pare, dall’arabo tabal, che significa tamburo. Il tabaleuri, quindi era in origine il tamburellista, quel personaggio furbo e affascinante che, fino a mezzo secolo fa, girava l’Italia per suonare, e quando poteva scroccava o rubacchiava vino, cibo e qualche moneta. Veniva ospitato nella stalla, perchè la sapeva lunga, e diventava immediatamente la “star” della veglia serale. Dopo, gli si regalavano minestra e polenta, e paglia su cui dormire, perchè l’ospitalità, allora, sapeva ancora vincere la diffidenza.
Favria, 25.09.2020 Giorgio Cortese

Ogni giorno non devo andare da nessuna parte a cercare la felicità, ce l’ho qui e ora.

Commenti

Blogger: Giorgio Cortese

Giorgio Cortese
Vivere con ottimismo

Leggi anche

Appello al popolo di Facebook. Non rompete i c….

Non si fa in tempo a pubblicare una notizia sul Coronavirus che subito due o …

IVREA. Sertoli autorizza il mercato straordinario “Crocetta Più!”. Il Pd: “E’ da irresponsabili!”

E’ davvero un virus strano sto Coronavirus. Intelligente. Sceglie le sue prede in maniera chirurgica. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *