Home / Sport / Nuoto / PALLANUOTO. A Budapest un Settebello consapevole dei propri mezzi

PALLANUOTO. A Budapest un Settebello consapevole dei propri mezzi

In conclusione del raduno al Foro Italico di Roma, seguito al Quattro Nazioni di Cuneo, il commissario tecnico Alessandro Campagna ha sciolto le ultime riserve e comunicato l’elenco dei tredici giocatori che parteciperanno alla 34esima edizione dei Campionati Europei di pallanuoto, in programma dal 14 al 26 gennaio alla Duna di Budapest. Gli azzurri partiranno da Roma lunedì 13 e inizieranno a giocare martedì 14 gennaio alle 21 con la Grecia.
Le parole del commissario tecnico Alessandro Campagna. “A questo europeo ci arriviamo con una preparazione più corta rispetto agli appuntamenti tradizionali estivi, però abbiamo lavorato bene: sul piano fisico i primi dieci giorni e poi abbiamo alternato il lavoro con le amichevoli di Novara contro la Germania, per chiudere a inizio anno con il Quattro Nazioni di Cuneo. Sul piano del gioco non siamo al meglio perché dobbiamo ancora entrare nel dettaglio, cosa che faremo di partita in partita, per cui mi aspetto tre match difficili nel girone eliminatorio, molto tosti ma che ci daranno l’opportunità di crescere sotto il profilo tecnico e tattico. Mentalmente siamo una squadra consapevole dei propri mezzi. I giocatori hanno la giusta mentalità nel prepararsi ad affrontare la competizione. Stiamo raggiungendo quel mix di esperienza ed entusiasmo. Ultimamente il campionato europeo è stato sempre vinto dalle squadre slave (Montenegro, Croazia e Serbia), sarebbe bello riuscire a spezzare questo dominio: noi siamo tra le favorite e faremo di tutto per poter primeggiare anche a Budapest. Ma dobbiamo tenere ben presente che il nostro principale obiettivo stagionale sono le Olimpiadi di Tokyo. In fase di selezione ho confermato il blocco dei Mondiali, a dimostrazione che non voglio avere scusanti sull’eventuale non successo, e quindi ci sono due obiettivi: fare bene, ed eventualmente lavorare sugli errori in funzione di Tokyo. L’unico cambio è stato quello di Fondelli per Di Somma che meritava la convocazione: non è stata una bocciatura ma un semplice turnover per dare spazio a un giocatore che ha saltato i Mondiali per infortunio e che ce la sta mettendo tutta per recuperare. Il turnover durerà tutto l’anno e riguarderà anche le competizioni che affronteremo da qui fino a luglio perché a tutti voglio dare l’opportunità di crescere. Anche la Serbia viene qui per vincere, sebbene già qualificata come noi per i Giochi Olimpici, e vorrà dimostrare di essere la più forte. Si dovrà confrontare con squadre forti, motivate e in crescita, tra le quali metto Ungheria, Spagna, Croazia, senza sottovalutare Montenegro e Grecia. Ci sono sette squadre che lotteranno per il podio, per questo sono convinto che assisteremo ad un campionato europeo molto equilibrato”.

Convocati: Marco Del Lungo e Niccolò Figari (AN Brescia), Michael Bodegas (Barceloneta) Vincenzo Dolce e Gianmarco Nicosia (Sport Management), Matteo Aicardi, Pietro Figlioli, Stefano Luongo, Francesco Di Fulvio, Oscar Gonzalo Echenique, Andrea Fondelli, Vincenzo Renzuto Iodice e Alessandro Velotto (Pro Recco). Completano lo staff il team leader Giuseppe Marotta, l’assistente tecnico Amedeo Pomilio, il team manager Alessandro Duspiva, il preparatore atletico Alessandro Amato, il preparatore dei portieri Goran Volarevic, il medico Nicola Eugenio Arena, il fisioterapista Luca Mamprin, il videoanalista Francesco Scannicchio e la psicologa Bruna Rossi.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

L'Under 18 del Baseball Club Settimo

BASEBALL. Sul diamante l’Under 18 del Baseball Club Settimo

In questa particolare stagione il baseball giovanile piemontese si presenta ai nastri di partenza del …

L'Under 16 della Tirumapifort

TENNIS. L’Under 16 della Tirumapifort parte forte

Dopo un lungo periodo di stop forzato, in casa Tirumapifort si è respirata di nuovo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *