Home / BLOG / Omelette ai funghi, fegatini, formaggio con Piemonte Doc Syrah

Omelette ai funghi, fegatini, formaggio con Piemonte Doc Syrah

Questo piatto un po’ particolare di antiche origini piemontesi, ha una preparazione abbastanza facile e pur essendo composto di semplici ingredienti può risultare un piatto ricco e pieno di gusto.

Il suo sapore è caratterizzato dal profumo e dal sapore prelibato dei funghi  e dalla squisitezza decisa dei fegatini e del formaggio, un accostamento vincente per un piatto gustoso.

Oltre ai porcini possiamo utilizzare altri funghi tipo gli champignon, come in questa ricetta, o i finferli, e al posto della fontina anche una toma piemontese, dal gusto più delicato, per ottenere un piatto comunque sempre gustoso.

Questi gli ingredienti per  4 persone:

  • 4 uova
  • olio extravergine di oliva o burro
  • sale, pepe
  • 200 g funghi champignon
  • 150 g di fegatini di pollo
  • 100 g di fontina
  • parmigiano q.b.
  • prezzemolo
  • aglio
  • vino bianco q.b.
  • sale e pepe q.b.

PROCEDIMENTO: tagliate i fegatini a fettine e fateli saltare in padella insieme a una noce di burro, un cucchiaio d’olio e un paio di foglie di salvia. Tagliate a fette anche i funghi champignon e in un’altra padella fateli rosolare con un trito d’aglio e prezzemolo. Unite poi in un unico recipiente i fegatini e i funghi e fateli sobbollire per 15 minuti. Aggiungete poi un po’ di vino bianco e lasciate sfumare. Salate e pepate.

Nel frattempo in una ciotola sbattete energicamente le uova, aggiungete due cucchiai di formaggio grana grattugiato, un po’ di sale e pepe e mettete il tutto in una padella con burro e olio. Quando le uova cominceranno a rapprendersi, versate in un lato dell’omelette i funghi con i fegatini e la fontina tagliata a piccoli pezzi. Ripiegatela a metà e fatela cuocere ancora un paio di minuti in modo da fondere il formaggio, poi servitela.

Abbiniamo a questo piatto saporito e ricco di aromi, un buon Piemonte Syrah Doc  prodotto da Terre del Creario di Valperga,  in una delle zone del Canavese più vocate alla viticultura. Le spezie tipiche del varietale, la morbidezza e i tannini croccanti, fanno di questo vino un ideale complemento a questo piatto.

Commenti

Blogger: Maurizio Braghiroli

Maurizio Braghiroli
Ricette reali

Leggi anche

XXV Aprile 2019. Ricordiamo una lezione che non dobbiamo mai dimenticare!

XXV Aprile 2019. Ricordiamo una lezione che non dobbiamo mai dimenticare! Buongiorno al Signor Sindaco, …

CHIVASSO. Maria Cicconetti ha presentato il suo libro alla sezione UILDM “Paolo Otelli”

Nuova presentazione del libro “La foto che non c’è” per la scrittrice Maria Cicconetti. Stavolta …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *