Home / In provincia di Torino / OGLIANICO. Idi di Maggio, successo ben oltre la pioggia

OGLIANICO. Idi di Maggio, successo ben oltre la pioggia

“Vivat Savoia et populus! Vivat vivat vivat!”  gridano le genti del Ricetto di Oglianico alla posa del Maggio, l’albero simbolo di prosperità ed abbondanza. Giunta alla 38^ edizione, la Rievocazione Storica di Oglianico è più viva che mai: sulla scia della tradizione e nel segno della novità.

Gli appuntamenti per il 2018 sono partiti sabato 14 aprile con la Presentazione della trentottesima edizione: alle ore 14.30 la “messa a dimora de lo maggio” (è stata piantata, come da tradizione, una betulla simbolo della primavera e della festa presso il campo sportivo). A seguire è stata inaugurata la mostra di sculture in legno “La via del pane” di Antonio Poppa.

Per augurare la buona riuscita delle Idi, sabato 28 Aprile alle ore 19:30, l’Abbadia de’ Compagni ha organizzato la Cena d’auspicio.

La Rievocazione vera e propria è iniziata come da tradizione il 1 maggio con il Calendimaggio. Dalle ore 14 Vivat Savoia et populus le “Grida nei Rioni” e la “posa del Maggio”. A seguire: i Rioni in festa per le vie e piazze del borgo dove gli sbandieratori del gruppo storico si sono esibiti nel Torneo della bandiera. Dalle ore 19.00 si sono aperte le tavole e la serata è stata allietata dai Folet d’la Marga.

Affascinante appuntamento venerdì 4 Maggio con la Cena Medievale, alla tavola del Console: antichi sapori in piatti di coccio a lumi di candele, tra costumi e suoni antichi. Il dessert del convivio è stato presentato da la cusinera di Media Aetas, vincitrice del  quarto concorso di cucina medievale. I piatti sono stati serviti in costume con “Li Barmenk” e “Media Aetas”.

Visto il successo che ha riscosso nelle passate edizioni, è stato riproposto anche quest’anno Maggiando, sabato 5 Maggio, dalle ore 19: per le strade e le piazze sono state allestite taverne all’aperto per un convivio di festa al suono della musica tradizionale folk occitana de “Li Barmenk”.

Sabato 12 maggio è stato riproposto Receptum: dalle ore 19 è andato in scena un vero e proprio viaggio nel tempo. Ad animare la serata ci hanno pensato “San Giorgio e il Drago”, “T’ses Folk” e i “Folet d’la Marga”.

Purtroppo a causa del maltempo è stata annullata la giornata conclusiva di domenica 13 Maggio ma come ogni anno la rievocazione storica ha riscosso ugualmente un grande successo di pubblico.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

Sardine a Ivrea

Cresce di minuto in minuto. In due giorni più di 650 iscritti. E’ il gruppo …

IVREA. EPORADIO: i ragazzi delle scuole medie entrano in radio

“RIBELLI” il programma radiofonico di Eporadio condotto dal Dj Alex Metticelli, in collaborazione con l’Istituto …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *