Home / Sport / Nuoto / NUOTO. Domani al via il 56esimo Trofeo Sette Colli / Internazionali di Nuoto

NUOTO. Domani al via il 56esimo Trofeo Sette Colli / Internazionali di Nuoto

Le stelle del nuoto splendono a Roma. Allo Stadio del Nuoto, dal 21 al 23 giugno, al via oltre 500 atleti in rappresentanza di 39 nazioni per quello che è a tutti gli effetti l’ultimo test prima dei Mondiali di Gwangju, in Corea del Sud, in programma dal 21 al 28 luglio. Questa mattina conferenza stampa di presentazione del 56esimo Trofeo Sette Colli / Internazionali di Nuoto, tappa dell’innovativo circuito LEN Swimming Cup ed inserito nel calendario “Regione Lazio – L’estate delle Meraviglie, al Circolo del Tennis del Foro Italico. Evento organizzato con Sport e Salute Spa, cui la FIN rinnova piena fiducia, conferma sostegno e disponibilità ed auspica ulteriori sinergie che rendano lo Stadio del Nuoto sede di eventi sempre più prestigiosi. A fianco del presidente della Federazione Italiana Nuoto Paolo Barelli, il sindaco di Roma Virginia Raggi e il direttore tecnico della Nazionale di nuoto Cesare Butini. In prima fila il consigliere di Sport e Salute Francesco Lanzi, l’advisor sulle Politiche dello Sport del Presidente della Regione Lazio Roberto Tavani e il consigliere della Federazione Italiana Nuoto Paralimopica Marco Zilia e la Nazionale al completo.
Il presidente della FIN Paolo Barelli fa gli onori di casa e annuncia la candidatura di Roma ad ospitare gli Europei 2022. “Il Sette Colli, giunto alla 56esima edizione, è diventata una manifestazione storica, aperta sempre a grandi campioni internazionali. Ci sono tutti gli ingredienti per assistere ad un meeting di alto profilo tecnico a pochi giorni dalla rassegna iridata in Asia. C’è grande fermento in città per questo evento e ci aspettiamo, come sempre, le tribune dello Stadio del Nuoto, che rappresenta la cornice più bella al mondo per le discipline acquatiche, gremite in ogni ordine di posto. E quale occasione migliore di questa per annunciare la candidatura di Roma agli Europei 2022, che dovrà essere presentata entro luglio, per la quale mi auguro di trovare il supporto convinto di tutte le istituzioni”.

Il direttore tecnico della Nazionale di nuoto Cesare Butini entra subito nel vivo della competizione “Venerdì scatta una manifestazione che ogni anno diventa sempre più importante e ricca di campioni. Il Sette Colli rappresenta l’ultima occasione per qualificarsi ai Mondiali. A noi servirà per completare la squadra, riservando particolare attenzione a eventuali prestazioni di rilievo. Per gli atleti è anche un momento importante per confrontarsi con i big internazionali e testare la condizione fisica propria e dei loro prossimi avversari”.
Virginia Raggi, sindaco di Roma, porta i saluti della città eterna. “Per la nostra città è un onore sapere che agli Internazionali di nuoto ospiteranno grandissimi campioni del mondo di questa splendida disciplina sportiva, che si daranno battaglia tra di loro, sfidando anche il cronometro. Mi auguro che possano essere stabiliti nuovi record. I nuotatori sono grandi atleti che devono essere presi ad esempio per disciplina, abnegazione e coraggio. Posso già comunicare al presidente Paolo Barelli che avrà il sostegno dell’amministrazione comunale alla candidatura di Roma 2022”. Anche la regina del mezzofondo europeo Simona Quadarella – “Core de Roma”, tifosa giallorossa, tre medaglie d’oro a Glasgow 2018 nei 400, 800 e 1500 stile libero – sogna gli Europei del 2022 nella sua Roma. “Sarebbe fantastico poterci essere: questa è casa mia, sarebbe il massimo”!
Sono molteplici e tutti di grande appeal gli aspetti del Sette Colli numero 56 che si appresta ad iniziare. Finali sotto le stelle. Dalle 19:00 alle 21:00, anticipate dal pre show con Massimiliano Rosolino e le celebrazioni a 10 anni dai campionati mondiali di Roma 2009 che sarà possibile seguire anche in streaming sul sito della Federazione Italiana Nuoto. Test-event internazionale che si affaccia sulle Universiadi e sui campionati del mondo che si svolgeranno a Gwangju, in Corea del Sud, dal 21 al 28 luglio. Cinqucento atleti italiani e stranieri, in rappresentanza di 39 Paesi. Insieme agli azzurri, capitanati dagli olimpionici Gregorio Paltrinieri e Federica Pellegrini, sono attese molteplici star del movimento come gli ori olimpici Katinka Hosszu e Florent Manaudou, al rientro alle gare dopo circa tre anni, Adam Peaty e Chad Le Clos, Femke Heemskerk e Pernille Blume. La partecipazione dei campioni paralimpici, ai quali è riservata la gara regina della velocità, i 100 stile libero.
Nell’ambito dell’iniziativa “Regione Lazio – L’estate delle Meraviglie”, la Federazione Italiana Nuoto ha calendarizzato una serie di iniziative che cominceranno proprio il 21 giugno, giorno dell’apertura del Sette Colli. Dalle 10:00, presso la spiaggia Le Dune, di fronte al centro federale di Ostia, si terrà l’evento “Per evitare un mare di guai” promosso per vivere responsabilmente il mare, diffondere la cultura dell’acqua e le conoscenze, le tecniche e gli strumenti per prevenire incidenti e/o intervenire in caso di imprevisti.

La nazionale per il Sette Colli. Atleti: Domenico Acerenza (Fiamme Oro / CC Napoli), Federico Burdisso (Tiro a Volo Nuoto), Thomas Ceccon (Fiamme Oro / Leosport), Piero Codia (Esercito / CC Aniene), Santo Yukio Condorelli (Aurelia Nuoto), Marco De Tullio (Fiamme Oro / Swim Project), Gabriele Detti (Esercito / Rane Rosse), Luca Dotto (Carabinieri / Larus Nuoto), Manuel Frigo (Team Veneto), Lorenzo Glessi (Esercito / Gorizia Nuoto), Nicolò Martinenghi (Fiamme Oro / CN Brebbia), Filippo Megli (Carabinieri / Fiorentina NC), Alessandro Miressi (Fiamme Oro / CN Torino), Gregorio Paltrinieri (Fiamme Oro / Coopernuoto), Luca Pizzini (Carabinieri / IC Bentegodi), Matteo Restivo (Carabinieri / Florentia NC), Simone Sabbioni (Esercito / Swim Pro SS9), Fabio Scozzoli (Esercito / Imolanuoto), Ivano Vendrame (Esercito / Larus Nuoto), Mattia Zuin (Fiamme Oro / Nottoli 94); Ilaria Bianchi (Fiamme Azzurre / Azzurra 91), Martina Carraro (Fiamme Azzurre / Azzurra 91), Arianna Castiglioni (Fiamme Gialle / Team Insubrika), Ilaria Cusinato (Fiamme Oro / Team Veneto), Elena Di Liddo (Carabinieri / CC Aniene), Margherita Panziera (Fiamme Oro / CC Aniene), Federica Pellegrini (CC Aniene), Benedetta Pilato (Fimco), Simona Quadarella (Fiamme Rosse / CC Aniene), Silvia Scalia (Fiamme Gialle / CC Aniene), Alisia Tettamanzi (Marina Militare / Nuotatori Milanesi), Carlotta Zofkova (Carabinieri / Imolanuoto).
Staff tecnico: direttore tecnico Cesare Butini, tecnici federali Fabrizio Bastelli, Stefano Franceschi, Matteo Giunta, Gianni Leoni, Stefano Morini e Claudio Rossetto, medico federale Lorenzo Marugo, fisioterapisti Stefano Amirante, Alessandro Del Piero, Marco Morelli e Maurizio Solaroli.

Un ringraziamento a tutti coloro che hanno reso possibile l’organizzazione dell’evento: il Comune di Roma, la Regione Lazio e la Città Metropolitana di Roma Capitale, la Ligue Europeenne de Natation, le forze dell’ordine, gli sponsor federali Arena ed UnipolSai, Frecciarossa ed Herbalife, Kinder+Sport ed Uliveto, gli amici di Rai Sport, i media partner Messaggero e Corriere dello Sport, il pool radiofonico Radio Roma Capitale-Raio Sei-Rete Sport che ci accompagnerà dagli studi allestiti allo Stadio del Nuoto  e i partner della manifestazione come Telesia, Atac e Rai Sport.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

NUOTO. Quadarella regina, Italia chiude Europei da star

Simona Quadarella illumina, ma c’è un’intera nazionale che agli Europei di nuoto in vasca corta …

NUOTO. Festa grande Italia, Pellegrini d’argento nei 200

Federica Pellegrini continua a scrivere il suo libro da fuoriclasse assoluta e conquista l’argento nei …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *