Redazione

di: Redazione

Home / Piemonte / Novara / NOVARA. Criminalità: sorveglianza speciale per Di Giovanni

NOVARA. Criminalità: sorveglianza speciale per Di Giovanni

E’ scattata a Novara la sorveglianza speciale per due esponenti della famiglia Di Giovanni, considerata dagli inquirenti al centro di attività malavitose nel Piemonte nord-orientale. La misura, proposta                 dal questore e applicata dal tribunale, riguarda Giuseppe Di Giovanni, 56 anni, e il suo omonimo Giuseppe Di Giovanni, 42 anni; per il primo sarà di tre anni, per il secondo di due.
L’indagine sul cosiddetto “clan Di Giovanni” era cominciata nel 2014 e aveva portato a sette arresti e più di trentacinque denunce. La squadra mobile novarese ha poi svolti accertamenti per ricostruire nei dettagli i rapporto economici e patrimoniali delle persone coinvolte. Sono stati ordinati sequestri e confische di immobili, veicoli, prodotti bancari, una Ferrari Modena 360 e il night “Eden club” locale in cui si esercitava la prostituzione e che, fra la fine degli anni Ottanta e l’inizio degli anni Novanta, diventò – secondo gli inquirenti – un punto di ritrovo per la pianificazione di omicidi. Il valore dei beni recuperati è di circa 7 milioni.

Commenti

Leggi anche

Guardia di finanza

CUNEO. Scoperta discarica abusiva sul torrente Varaita, una denuncia

Da un controllo fiscale alla denuncia per abbandono di rifiuti. Nei guai una ditta edile …

giornalista

TORINO. Nasce il coworking per giornalisti

Debutta a Torino Pressbox, Coworking per giornalisti freelance promosso dall’Associazione Stampa Subalpina. Il sindacato è …