Home / Piemonte / Novara / NOVARA. Bimbo morto: nonna, aspettavo aiuto servizi sociali

NOVARA. Bimbo morto: nonna, aspettavo aiuto servizi sociali

La nonna materna del piccolo Leonardo, morto a 20 mesi a Novara probabilmente per le percosse subite, aveva chiesto l’intervento dei Servizi Sociali del Comune di Novara, e per ironia della sorte l’appuntamento le era stato dato proprio giovedì 23 maggio, giorno del decesso del piccolo. Lo ha rivelato la donna, Tiziana Saliva, in un’intervista alla Tgr di Rai 3. Per la morte di Leonardo, causata da un violento trauma all’addome, sono indagati la madre Gaia Russo, ai domiciliari in una struttura protetta, e il compagno della donna, Nicholas Musi, in carcere. “Avevo chiesto un appuntamento all’inizio del mese – ha detto la nonna – per spiegare le mie preoccupazioni sulla genitorialità di mia figlia. Quando mi avevano ricontattato, avevo spiegato che la questione era urgente. A mia figlia hanno dato la possibilità di vivere da sola, ma chi la controllava?, sapeste la fatica che facevo io…”. Il caso resta ancora intricato e sono in corso accertamenti condotti dalla polizia della questura di Novara.

Commenti

Blogger: Redazione

Redazione

Leggi anche

TORINO. Coldiretti, “agricoltura piemontese merita altra velocità”

La Coldiretti ha mobilitato oggi migliaia di iscritti da tutto il Piemonte, per chiedere alla …

VERCELLI. Cinghiali: arrivano le gabbie-trappola per cattura

La Provincia di Vercelli ha approvato un Piano di controllo demografico dei cinghiali su tutto …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *